Offerte di villaggi turistici in Grecia

Vacanze in Grecia all inclusive

La Grecia è una delle mete più amate del mondo per quel che riguarda le sue spiagge e le sue isole abbarbicate sulle rocce e affacciate su un mare dalle mille sfumature di turchese.

Settembre è il mese ideale per passare delle belle vacanze in Grecia all inclusive, dato che in questo peridio qui le temperature si fanno più miti, e le spiagge sono meno affollate che in agosto, ma si possono ancora fare bagni fino a ottobre e godere di un bel periodo di ferie in tutto relax.

La Grecia offre infatti circa 6000 isole e ben 780 km di costa, con tanti diversi tipi di spiagge per ogni esigenza di vacanza, tra spiagge di sabbia e con i fondali bassi, adatte a famiglie con bambini, o quelle di roccia con calette che si possono raggiungere solo a piedi e spiagge davvero uniche.

Per capire dove trascorrere le proprie vacanze, basterà consultare un agenzia di viaggi o un sito di viaggi online, dove trovar tantissime informazioni utili ed efficaci per la scelta più azzeccata per la propria vacanza in Grecia.

Tra le tante strutture presenti, si potranno trovare poi numerose offerte di villaggi turistici in Grecia o di hotel all inclusive, per un soggiorno con tutti i comfort, servizi e le giornate organizzate per filo e per segno, per grandi e piccini.

I villaggi turistici infatti sono la soluzione ottimale per avere comodità, rilassarsi, trovare lidi attrezzati e una location con tantissimi servizi, e passare quindi una bella vacanza riuscendo anche a ottimizzare i costi, in una delle più belle località della Grecia, come le isole di Zante, Corfù, Santorini, Creta, Rodi, Ios, Kos, e tutte le altre innumerevoli isole e isolette della Grecia, sia sullo Ionio che nell’Egeo, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Villaggi in Grecia per famiglie

In tutte le varie località più note vi sono tanti tipi diversi di villaggi, per giovani, per famiglie, per coppie, dove è possibile portare anche il proprio animaletto, strutture fronte mare o più nell’interno, dove però viene offerta la navetta per raggiungere la spiaggia in pochi minuti, e ancora villaggi a quattro o cinque stelle, con animazione e tante attività per i propri ospiti.

I villaggi in Grecia per famiglie offrono servizi ad hoc per le famiglie con bambini, come ad esempio ristorante con menu per bambini, nursery, biberoneria, parco giochi all’aperto per i più piccoli, mini club e baby club con attività dedicate per tutte le età, e ancora la piscina per i bambini, e sport adatti ai piccoli anche in riva al mare.

Il ristorante e i bar del villaggio offrono il giusto comfort per una pausa rilassante, e poi un bel tuffo in piscina o nelle acque cristalline del mare faranno il resto.

I bambini potranno divertirsi con le attività per loro, o giocare tranquilli sulla spiaggia, mentre i genitori si rilassano sotto l’ombrellone.

Inoltre il vostro per una vacanza in Grecia all inclusive con bambini è ridotto dato che i bambini soggiornano gratis nei villaggi.

Quindi oltre alle offerte di villaggi turistici in Grecia, si deve sommare anche il risparmio che si ha riguardo il soggiorno dei bambini, per cui una famiglia troverà una bella convenienza a soggiornare in villaggio turistico.

Vacanze in Grecia all inclusive con volo

Molto spesso come offerte di villaggi turistici in Grecia si trovano le vacanze in Grecia all inclusive con volo, per dare la possibilità ai turisti di risparmiare acquistano un pacchetto vacanza già pronto,  comprensivo di viaggio aereo, dato che non si dovrà fare il biglietto aereo ma ci pensa l’agenzia.

Quindi basterà prenotare la propria vacanza, presso un’agenzia di viaggi anche online, affidabile e sicura, e dopo avere scelto con cura magari anche facendosi consigliare dal personale esperto della stessa agenzia la propri meta turistica e la location, si potrà partire tranquilli per la propria vacanza, tra comfort e avventura, relax e attività giornaliere e serali organizzate dal team di animazione del villaggio.

Trascorrere la vacanza ideale in Salento

Dove andare in Salento

Il Salento è una terra della Puglia che corrisponde al tacco dello stivale italiano, è una penisola bagnata da due mari, l’adriatico e lo ionio.

Presenta una grande diversità di litorali, e tantissime cittadine balneari che sono meta ogni anni di tantissimi turisti italiani e stranieri, che giungono qui per il clima mite, il sole e il mare cristallino, ma anche per le cose da vedere, le bellezze artistiche e storiche, naturali e per l’ottima enogastronomia locale da assaporare, oltre ai tanti eventi che si tengono in estate ma anche durante tutto l’anno.

Per sapere dove andare in Salento, e prenotare la vacanza ideale in Salento, una volta che si decide di fare le ferie in queste zone, si possono consultare i siti di viaggi anche online, dove vi sono sempre tanti consigli e utili indicazioni, oppure chiamare telefonicamente un’agenzia di viaggi anche on line, per chiedere consigli e suggerimenti anche su dove alloggiare in Salento.

Da nord a sud del Salento, dall’adriatico allo ionio, ci sono tantissime belle località dove soggiornare per una stupenda vacanza, a partire da Lecce, la capitale del Salento, con il suo barocco leccese, le chiese e i monumenti antichi, e le Marine di Lecce, spiaggia di sabbia con lido attrezzato per ogni esigenza.

Otranto, con le sue viuzze e le case bianche, è un’altra stupenda cittadina per le vacanze, e la Baia dei Turchi è una bellissima spiaggia di sabbia bianca, scogli e acque limpidissime e si narra che qui siano sbarcati i turchi durante la battaglia di Otranto.

Ancora l’area protetta dei Laghi Alimini, e poi Santa Cesarea Terme con le acque termali sulfuree. Porto Badisco è un tipico borgo marinaro, e nei presi ci sono grotte molto belle tra cui la grotta dei cervi, dove sono stati rinvenute antichi resti rupestri.

Altre spiagge molto belle sono torre dell’Orso e la grotta della Zinzulusa a Castro, poi si raggiunge Santa Maria di Leuca, al punto di incontro tra i ude mari, e si passa al Salento ionico con Porto Cesareo, Pescoluse e le Maldive del Salento, Ugento e Gallipoli, tutte zone con bellissime spiagge di sabbia bianca e fine e dune con la tipica macchia mediterranea, e bassi fondali tra le acque cristalline.

Dove alloggiare in Salento

Per trovare dove alloggiare in Salento, si possono consultare le tante agenzie di viaggi anche online, e prenotare la vacanza ideale in Salento.

Grazie alle agenzie online si ha una grande scelta tra tantissime località e strutture ricettive moderne e confortevoli, da cui verificare direttamente online quella che fa per noi.

Si trova anche un pratico form spesso nei siti di viaggi online, che basta compilare coi propri dati, e inviare, e in pochi secondi si verrà indirizzati a una pagina sulla quale compariranno tute le strutture disponibile per il periodo e la località indicati.

In questo modo è più facile scegliere il luogo e la location dove alloggiare, senza pensieri e sapendo anche in anticipo quale sarà la spesa che andremo ad affrontare nella vacanza.

Maldive del Salento

Le Maldive del Salento stanno a indicare quel territorio attorno alle marine di Pescoluse, con la spiaggia più lunga del litorale salentino, caratterizzata da fine e che sembra cambiare colore in base al sole, ricordando le spiagge esotiche, con fondali di acqua cristallina bassi e digradanti nel mare. Poco distante si trova Torre Pali, un’antica torre di avvistamento che emerge dall’acqua.

Nei dintorni si possono visitare le antiche città di Salve, di Morciano di Leuca e di Ugento, con un bellissimo litorale e lidi attrezzati.

Per prenotare la vacanza ideale in Salento quindi ci si può informare circa le varie caratteristiche del litorale e delle cittadine del Salento, e decidere dove alloggiare in Salento e cosa vedere.

In particolare le spiagge sabbiose e con bassi fondali sono perfette per famiglie con bambini, i quali potranno giocare nell’acqua e in riva la mare senza problemi, invece le spiagge più ventose o con scogli e grotte marine, sono ideali per chi ama gli sport velici o di immersione.

E poi ci sono le cittadine ricche di movida, ideali per i giovani e chi ama il divertimento notturno, oppure quelle maggiormente tranquille, dove rilassarsi sorseggiando una bibita in un locale in riva al mare.

 

Volo in ritardo: ecco come chiedere un rimborso

L’aereo è senza ombra di dubbio il mezzo di trasporto preferito dalla maggior parte delle persone in quanto consente, non solo di percorrere lunghi tragitti in tempi contenuti, ma anche di viaggiare nel miglior modo possibile per via dell’agio e della comodità che assicura ai passeggeri. Eppure a volte possono verificarsi disagi anche piuttosto spiacevoli, ci stiamo riferendo ai ritardi o alle cancellazioni dell’ultim’ora che causano numerosi inconvenienti. A questo proposito è opportuno parlare di un diritto particolarmente importante al quale tutti possono appellarsi ma che purtroppo è conosciuto solo da pochissimi, ci stiamo riferendo alla possibilità di chiedere un rimborso in caso di ritardo del volo.

Un volo in ritardo è di certo un grosso problema per chi viaggia in aereo per questioni di lavoro, ma anche quando si parte per una vacanza la situazione non cambia, spesso infatti si hanno degli orari da rispettare per le coincidenze o per via del pernottamento in hotel. Si tratta di disagi per i quali si crede non esista nessuna tutela a favore dei passeggeri ma non è così e a dimostrarlo è quanto viene affermato nel Regolamento CE 261/2004.

Regole per chiedere il risarcimento

Il risarcimento da richiedere per i voli in ritardo segue alcune regole secondo quanto afferma il documento ufficiale redatto dalla Commissione Europea, il Regolamento CE numero 261/2004, vediamo dunque di seguito quali sono le caratteristiche necessarie per poter beneficiare del rimborso.
• è necessario che il ritardo sia superiore alle 3 ore
• l’aeroporto di partenza o quello d’arrivo devono far parte dell’Unione Europea e lo stesso vale per le regolamentazioni della compagnia aerea con cui si viaggia
• il ritardo del volo dev’essere riconosciuto di responsabilità della compagnia aerea e non per via di questioni eccezionali
• il check-in dev’essere stato fatto nel tempo stabilito ossia 45 minuti prima dell’orario indicato per la partenza

Nonostante le indicazioni del regolamento in merito al risarcimento per i voli all’interno dell’Unione Europea questo comunque può essere richiesto anche da cittadini non facenti parte della stessa a condizione che i precedenti requisiti siano invece rispettati.
Per essere ancora più chiari ed evitare incomprensioni dovute spesso alla disinformazione che ruota attorno all’argomento è bene portare all’attenzione dei nostri lettori cosa effettivamente intenda il regolamento ufficiale quanto si riferisce al “tempo di arrivo”. Si tratta di un’informazione fondamentale per poter stimare l’eventuale ritardo, ma purtroppo su questo ci sono ancora numerosi dubbi tra i passeggeri. Secondo il regolamento ufficiale l’aereo è effettivamente atterrato solamente quando, una volta toccato il suolo, si ferma e apre almeno una delle porte. Come si può dunque facilmente intendere non è sufficiente che i velivolo sia sulla pista come spesso invece le compagnie aeree lasciano intendere. Fra il momento di atterraggio al suolo e l’apertura delle porte passa un certo lasso temporale e questo dev’essere considerato parte del ritardo per chi voglia usufruire del rimborso.

Quale risarcimento per i voli in ritardo

Il regolamento europeo 261/2004 citato in precedenza oltre a stabilire per legge il diritto di beneficiare di un rimborso aereo per i voli in ritardo chiarisce anche quale sia l’entità del rimborso. La cifra in realtà varia principalmente in base due variabili che sono: la distanza del percorso e la durata del ritardo. Il tetto massimo non supera comunque le 600 euro. Per spiegare meglio quale sia il calcolo alla base dell’assegnazione del risarcimento proponiamo di seguito alcuni esempi esplicativi.
Se il volo sul quale si ha viaggiato ha cumulato un ritardo fra le 3 ore e le 3 e 59 minuti si può beneficiare di un risarcimento massimo di 400 euro in base alla distanza del percorso. Spetteranno dunque 250 euro per le distanze minori o uguali a 1500 km, mentre per tragitti tra i 1500 Km e i 3500 Km si arriva ai 400 euro di rimborso.

Abbiamo dunque chiarito quali siano le linee guida in base alle quali richiedere un risarcimento per un volo in ritardo ma, anche se per fortuna non capita tanto spesso, è interessante specificare ai nostri lettori che nel caso di ritardi importanti che superano le 5 ore di ritardo oltre al rimborso economico esistono altri servizi a beneficio dei passeggeri. Nello specifico il Regolamento prevede che in caso di forte ritardo ogni compagnia aerea offra ai propri passeggeri spuntini e bevande e la possibilità di inviare mail ed effettuare chiamate. Inoltre se a causa del ritardo è indispensabile pernottare in hotel, la spesa di questo ed il trasporto verso l’alloggio devono essere offerti dalla compagnia così come il volo alternativo in caso di mancanza di coincidenza verso la destinazione prestabilita inizialmente prima che si verificasse il ritardo.

Casi eccezionali e ritardi aerei

All’inizio del nostro articolo si è fatto esplicito riferimento ai requisiti indispensabili per richiedere un rimborso in caso di ritardo del volo, nello specifico si è parlato dell’eventualità in cui la responsabilità del disagio sia esclusivamente della compagnia e non riferibile a eventi eccezionali, occorre dunque in questa sede specificare cosa si intenda quando ci si riferisce a queste eventualità, quelle dunque per le quali non è previsto un rimborso economico del biglietto. Il Regolamento nel fare riferimento a cause eccezionali intende le eventuali restrizioni al controllo del traffico aereo, lo sciopero dei membri dell’equipaggio, i disastri naturali come terremoti, tsunami, maltempo, fulmini o eruzioni vulcaniche che potrebbero compromettere la visibilità e dunque la sicurezza del volo, disordini politici ed infine problemi tecnici dovuti ad agenti esterni al velivolo.

Come richiedere il rimborso aereo

Siamo ormai giunti alla fine ma senza ombra di dubbio ciò che maggiormente interessa a questo punto ai nostri lettori è come poter richiedere nella pratica un rimborso per un volo in ritardo. Esistono diverse compagnie che si occupano di fornire questo servizio come ad esempio la Claim Flights. Si tratta di un’azienda che vanta un’esperienza indiscussa e alla quale ogni giorno si rivolgono migliaia di passeggeri per veder rispettato il loro diritto al risarcimento. Una vera e propria garanzia di venir presi in considerazione e il vantaggio davvero significativo di risparmiare parecchio denaro rispetto a come accadrebbe rivolgendosi ad un legale esterno.

Scegliere una località del Salento per le vacanze d’estate

Se non avete ancora prenotato la vostra vacanza estiva, potete pensare di scegliere una meta diversa dal solito, e se non siete mai stati in Salento, potrebbe essere la volta giusta per cominciare! Il Salento è quella zona della Puglia che corrisponde al tacco dello stivale italiano, è una penisola circondata da due mari, l’adriatico e lo ionio. Presenta varie località note di villeggiatura, che sopratutto negli ultimi anni hanno visto un boom di turisti che scelgono di passare le vacanze in Salento.

Per prenotare senza intoppi una bella vacanza in questi luoghi, ci si può affidare a una agenzia di viaggi online, sicura e di comprovata esperienza e dove trovare le migliori strutture ricettive e numerose proposte di vacanza a prezzi vantaggiosi, con la comodità che si può prenotare direttamente dal proprio pc.

Città del Salento

Tra le tante città del Salento, iniziano da nord per spostarsi verso sud, ricordiamo Lecce, la capitale del barocco leccese, capoluogo del Salento, ricca di monumenti e palassi in stile barocco, da visitare. Nei pressi delle marine di Lecce si trova Torre Rinalda, Torre Chianca, bellissime spiagge con le caratteristiche torri di avvistamento costiere, usate un tempo dagli abitanti per avvisare dell’arrivo dei turchi.

Procedendo verso sud si trovano altre spiagge, tra cui San Foca, zona ideale per fare surf, e poi Otranto, cittadina che dista pochi chilometri dalla vicina Albania da cui è separata dal canale d’Otranto.

Qui è molto famosa la spiaggia della baia dei Turchi, una baia con acque cristalline e sabbia bianchissima, dove la tradizione dice siano sbarcati i Turchi durante l’assedio di Otranto.

Troviamo poi Santa Cesarea Terme, Santa Maria di Leuca, al punto di incontro tra i due mari, Adriatico e Ionio, e le marine di Pescoluse, con Porto Cesareo, denominate le Maldive del Salento, per una lunga distesa di sabbia fine e bianca e mare cristallino dai bassi fondali che ricorda molto le Maldive.

Più a nord c’è Gallipoli, la meta dei giovani ricca di movida e locali notturni, ma che offre anche bellissime spiagge di sabbia adatte anche per le famiglie con bambini.

In tutte queste località si possono trovare bellissime strutture moderne per le vostre vacanze in Salento.

Cosa vedere in Salento

Oltre a tutte le meravigliose città del Salento, per scegliere una località per le vacanze in Salento si deve anche capire cosa si vuole vedere, che tipo di vacanza effettuare.

Infatti a seconda di cosa vedere in Salento, si può trovare una vacanza all’insegna del divertimento, dei locali, della movida notturna, oppure fare una vacanza nella natura, facendo trekking nelle numerose aree protette del Salento, tra cui i laghi Alimini, il parco naturale di Ugento, o ancora immergendosi nel mare dell’area marina protetta di Porto Cesareo o di Torre Guaceto, e tante altre ancora.

Se si viaggi con bambini ci sono moltissime località di mare con litorale adatto per i più piccoli, sabbioso e con bassi fondali, ideale per fare giocare i bambini in tutta tranquillità in riva al mare.

Anche per le coppie ci sono molti itinerari romantici, cittadine molto belle e caratteristiche, dove fare passeggiate nel centro storico sul lungo mare alla sera, e scoprire il centro cittadino, con le viuzze e le tipiche botteghe artigianali del luogo.

Per chi ama lo sport, non mancano spiagge adatte per gli sport velici, quindi ventose, o acquatici, dai bellissimi fondali e grotte marine, dove immergersi e fare snorkeling.

Quindi ci sono davvero molte cose da fare e vedere in Salento, basta scegliere la giusta vacanza, chiedendo magari consigli al personale esperto di un’agenzia di viaggi, anche online, che saprà indirizzarci alla nostra vacanza tipo, che rispecchi le nostre peculiari esigenze.

Cosa vedere all’Isola d’Elba: i luoghi più significativi

Dopo Sicilia e Sardegna, l’Isola d’Elba è la terza isola più grande d’Italia e fa parte del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano il quale dista appena dieci chilometri dalla costa.  Con i suoi 233 chilometri quadrati di estensione questa isola custodisce alcune meraviglie naturali e tesori culturali unici al mondo.

Infatti, la sua storia è molto antica dato che era abitata anche durante il Paleolitico, come testimoniano alcuni ritrovamenti archeologici. Nel corso dei secoli, poi, sono state numerose le popolazioni che hanno costruito in questo paradiso i loro insediamenti. Il ricco patrimonio culturale unito al paesaggio naturale unico rendono l’Isola d’Elba una meta ideale per una vacanza di qualche giorno.
Come detto prima, l’isola è facilmente raggiungibile e basta rivolgersi ad una biglietteria online moby per traghetti Elba andata e ritorno per poterla visitare. Ma cosa c’è di bello da vedere? Scopriamolo insieme.

Monte Capanne

Il Monte Capanne è collocato nella regione occidentale dell’Isola. Con i suoi 1.000 metri di altitudine questo monte è la vetta dell’Elba e dell’intera provincia di Livorno. Grazie alla cabinovia che parte da Marciana si può facilmente raggiungere la cima in pochi minuti. Da qui, poi, è possibile godere di un panorama mozzafiato sull’Isola: decisamente il modo migliore per avere una vista sorprendente del paradiso che vi aspetta.

Parco Nazionale

L’Isola d’Elba è piena di itinerari di trekking i quali si snodano nel territorio del Parco Nazionale dell’arcipelago toscano e regalano panorami mozzafiato. Molte escursioni terminano nella visita ai Mostri di Pietra dell’isola d’Elba, formazioni rocciose di diverse dimensioni sparse sulle pendici del monte e sulle scogliere. Questi mostri sono semplicemente opere artistiche create dall’erosione atmosferica. Alcuni di questi sono però legati ad alcune leggende locali, come La sedia di Napoleone o il Masso dell’Aquila.

Portoferraio

La città di Portoferraio è costruita su un piccolo golfo della costa settentrionale ed è considerata il capoluogo dell’Isola d’Elba. Questa è conosciuta anche con il nome di Città Rosa a causa del calcare rosato con cui furono lastricate le vie del centro storico nel 1700.
In questa città sono presenti ville napoleoniche e numerosi forti e bastioni, testimonianza delle antiche difese. Non c’è solo il caratteristico centro storico da visitare ma anche i siti archeologici di età etrusca e romana.

Spiaggia Le Ghiaie

A Portoferraio, inoltre, si trova Spiaggia Le Ghiaie, un sito balneare reso ancora più interessante dalla presenza dello Scoglietto Portoferraio, un piccolo isolotto compreso in un’area marina protetta. Si tratta di un luogo ideale per chi ama lo snorkeling ed il diving, inoltre la posizione geografica mette al riparo la spiaggia dai venti del sud.

Parco Minerario

Il Parco Minerario dell’Isola dell’Elba è un “parco nel parco” il quale valorizza l’antichissima storia dell’industria estrattiva del ferro. Il Museo è situato nel centro storico di Rio Marina ed è solo la prima tappa. Da qui si prosegue poi per i sentieri minerari o si prende il caratteristico trenino che vi condurrà alla scoperta dei minerali e del lavoro dei minatori. I colori ed i riflessi custoditi nelle cave dell’Isola d’Elba non hanno davvero nulla da invidiare alle mete balneari.

Spiagge

Ovviamente, poi, l’Isola d’Elba è ricca di spiagge di ogni tipo: spiagge di sabbia bianca e scogli levigati nella regione occidentale, coste sabbiose a sud e a nord-ovest, spiagge caratterizzate dai minerali di ferro nella costa orientale. Oltre a queste ci sono poi infinite calette che sono dei veri e propri paradisi naturali.

Sicuramente questo elenco non è esaustivo dal momento che l’Isola d’Elba è ricca di sorprese e luoghi unici che attendo solo di essere scoperti. Qui si possono organizzare diversi itinerari tenendo conto dei vari aspetti dell’’isola: la storia ultramillenaria, il ricco patrimonio naturale con i numerosi endemismi, le cave minerarie e le spiagge da sogno. Ce n’è davvero per tutti i gusti.

Il bello del Salento per le vacanze al mare

Le vacanze al mare sono scelte da moltissime persone, per la salubrità dell’aria marina, per le spiagge di sabbia fine, litorali di roccia e grotte marine con fondali da esplorare, lidi attrezzati o zone ancora incontaminate, itinerari naturalistici e sportivi, cittadine ricche id arte e storia, e soprattutto un soggiorno in completo relax, dove staccare la spina con la routine quotidiana.

Tra le varie zone balneari d’Italia, il Salento è negli ultimi anni una delle mete maggiormente gettonate da tantissimi turisti sia italiani che stranieri.

Il Salento si trova nel cosiddetto tacco dello stivale italiano in Puglia, ed è una penisola bagnata da due mari, l’adriatico e lo ionio.

Il bello del Salento è che questa terra è ricca di vari paesaggi, sia rocciosi con scogli a picco sul mare, sia lunghe distese di sabbia biancha e fine, e con un mare turchese di mille sfumature. Nell’interno inoltre offre la caratteristica campagna con terra rossa, distese di uliveti e muretti a secco.

Questo territorio offre quindi vari tipi di vacanze nel Salento, per tutti i gusti, soggiornando sul mare in un moderno villaggio turistico con tutti i comfort, o magari prenotando un agriturismo o una masseria nell’entroterra, circondati dalla natura campestre dai ritmi ancora vivi della vita contadina, come la spremitura delle olive, la coltivazione dei campi, la cura degli animali da cortile, e così via.

I luoghi più belli del Salento

Senza nulla togliere al mare del Salento, anche le città del Salento sono da visitare, per scoprire il bello del Salento in tante diverse sfaccettature di una cultura variegata e antica. Infatti ogni borgo, ogni cittadina, ha la sua storia e le sue tradizioni da raccontare. Tra i luoghi più belli del Salento troviamo Lecce, la capitale del Salento, città con molti palazzi e chiese in stile barocco leccese, assolutamente da vedere, e inoltre si possono fare passeggiate nelle centro storico, tra botteghe artigianali e locali eleganti.

Le marine di Lecce offrono spiagge attrezzate per tutti, e la vicina Castro Marina con la Grotta Zinzulusa è una grande attrazione per i turisti. Anche la vicina Porto Cesareo attira altrettanti turisti, per le belle spiagge sabbiose, mare azzurro.

Qui si possono ricordare anche le spiagge di Torre Chianca e Torre Lapillo, dove spiccano due tra le antiche caratteristiche torri d’avvistamento, ottimamente conservate, che servivano nel passato per avvisare gli abitanti dell’arrivo dei turchi. Otranto è una cittadina al punto di incontro tra i due mari, che dista pochi chilometri dalla vicina Albania, sulla sponda opposta dell’adriatico. Qui si può ammirare sia l’alba che il tramonto sul mare, e il centro antico è ricco di viuzze e botteghe di artigiani, dove passeggiare e fare dello shopping.

La Baia dei turchi è una famosa spiaggia nei pressi di Otranto, dove la leggenda dice siano sbarcati i turchi nel 1480 durante il tragico assedio di Otranto.

E’ inserita nel contesto naturale dell’area protetta dei laghi Alimini, e offre una meravigliosa spiaggia di sabbia bianca, circondata da scogli e da una pineta verdeggiante della macchia mediterranea.

Spiagge del Salento ionico

Proseguendo verso sud troviamo le spiagge del Salento ionico. Si trova Pescoluse e le cosiddette Maldive del Salento, una lunga lingua di terra caratterizzata da sabbia bianca e fine e fondali bassi, ideali per i bambini che possono giocare senza difficoltà anche in riva al mare.

Ci sono poi anche le località di Torre Pali e Torre vado, bellissime zone sempre con le torri costiere, tra mare cristallino e litorale sabbioso.

Sulla costa occidentale si trova ancora un lunghissimo litorale sabbioso, le marine di Ugento, tra cui Torre Mozza, per la caratteristica torre mezza diroccata, con sabbia bianca e bassi fondali circondati dalla macchia mediterranea e con un’acqua davvero limpida.

Il litorale che va fino a Santa Maria di Leuca offre spiagge di sabbia e fondali bassi, circondati da una natura ancora speso incontaminata. Proseguendo si arriva poi alla zona di Gallipoli, con la bellissima spiaggia di Punta della Suina, e quella di Porto Selvaggio. Gallipoli è una città moderna e ricca di locali e movida notturna, ideali per i giovani che possono trovare qui la vacanza perfetta.

Scegliere una vacanza in villaggio turistico alle Baleari

Scegliere una vacanza oggi è semplice grazie alle numerose agenzie di viaggi online, con cui si può prenotare direttamente dal proprio pc di casa, senza fatica e in modo davvero rapido.

Quindi diventa maggiormente facile anche organizzare le proprie vacanze seduti a tavolino, studiandosi il tragitto, le destinazioni che ci piacerebbe visitare, e consultare i siti delle agenzie di turismo e viaggi alla ricerca di una struttura accogliente e che risponda al meglio alle nostre esigenze di vacanza, per un soggiorno come desideriamo.

La formula del villaggio turistico è di certo molto gettonata, dato che offre un soggiorno completo di tutto, all inclusive, con servizi e comfort per tutti, in luoghi meravigliosi, spesso direttamente sul mare, in località stupende e da sogno.

Tra questi troviamo i villaggi turistici alle Baleari che sono molto richiesti, sia per la località, dato che le Baleari sono un arcipelago di isole della Spagna molto visitate dai turisti per il loro clima e le loro stupende spiagge, mare cristallino e ogni tipo di servizio per gli ospiti, sia per la comodità di soggiornare in un villaggio turistico.

Online e nelle agenzie anche fisiche delle città si possono trovare numerose offerte di villaggi turistici di cui approfittare per la propria vacanza.

Offerta famiglia alle Baleari

Tra le varie offerte di villaggi turistici, possiamo anche trovare una interessante offerta famiglia alle Baleari, in un villaggio che offre tanti servizi anche per i bambini più piccoli.

Infatti queste strutture danno la possibilità di avere culle e lettini in camera, e anche servizi in più come ad esempio la presenza di una zona biberoneria o allattamento, una nursery, il menu anche per bebè, con utilizzo di frullatori per preparare le pappe, scalda biberon, e così via, e magari anche il noleggio passeggini.

Per i bambini più grandi inoltre è sempre presente il baby club e il mini club, dove possono giocare e fare diverse attività suddivise per fasce di età.

Avere la spiaggia diretta fuori dal villaggio è molto comodo, sopratutto per chi ha bambini piccoli, e con i pacchetti vacanza famiglia si può avere uno sconto sul soggiorno, dato che i bambini soggiornano gratis nei villaggi turistici delle Baleari, come d’altro canto in ogni altro villaggio turistico di ogni luogo.

Anche le famiglie così possono usufruire di numerose proposte di vacanza low cost, risparmiando notevolmente sul costo della vacanza.

Inoltre ci sono anche last minute, promozioni di pacchetti vacanza con volo incluso, e tantissime altre proposte ideali per le famiglie ma anche per coppie o single che vogliono risparmiare sul budget.

Isola di Maiorca

Tra le isole Baleari l’isola di Maiorca è forse la più conosciuta, maggiore tra queste isole, dove si trova anche il capoluogo, Palma di Maiorca.

Questa è l’isola anche maggiormente turistica, con più strutture ricettive, e una ricca vita notturna.

Offre tantissime spiagge di sabbia fine, ideali anche per famiglie con bambini.

Le spiagge di Maiorca sono tantissime, e per tutti i gusti, da quelle nel centro della città a quelle un pò più fuori, da raggiungere con l’auto, immerse nella pineta e tra calette nascoste.

I servizi e i lidi attrezzati qui non mancano di certo, e si possono trovare tantissimi villaggi turistici alle Baleari che sono molto richiesti da turisti di tutto il mondo per soggiornarvi in ogni stagione dell’anno.

Inoltre a Maiorca ci sono molte cose da vedere, tra monumenti, chiese, palazzi storici, il parco nazionale dell’arcipelago di Cabrera e il parco naturale di Sa Dragonera.

A Palma è bello visitare il Portixol, un piccolo villaggio di pescatori che è stato di recente ristrutturato e trasformato in zona con dimore di lusso per i turisti, con bar e ristoranti.

Vacanze estive in montagna per gli amanti di relax, natura e sport all’aria aperta

Per gli amanti del relax e del riposo assoluto, della natura, delle attività all’aria aperta, dello sport e della buona cucina non vi è esperienza più straordinaria che trascorrere le vacanze estive in montagna​.

Non solo d’inverno e per gli appassionati di sport invernali, ma anche in estate, per chi desidera fare lunghe passeggiate fra i boschi, rilassarsi godendosi il panorama e gustando i prodotti della cucina tipica in compagnia di buoni amici, ma anche per chi è in cerca di vacanze più movimentate e desidera cimentarsi nella pratica degli sport più impegnativi ed estremi la montagna è una meta che non teme concorrenti.

Partendo dalle località più rinomate ed esclusive a nord​, sulle alle Alpi​, e scendendo giù per la catena degli Appennini​, la possibilità di scegliere fra centinaia di località di montagna quella più adatta alle proprie esigenze è davvero infinita.

Ogni località di montagna in Italia, a partire dalle località alpine più trend e rinomate come Cortina D’Ampezzo​, fino ai borghi più piccoli e meno conosciuti dell’Appennino centro-meridionale, ha il suo fascino, la sua storia da raccontare e offre tante opportunità per trascorrere vacanze esclusive, rilassanti e divertenti con gli amici, con la famiglia e con i più piccoli.

Vacanze in montagna: partire sempre con l’equipaggiamento giusto

Una vacanza in montagna però non va mai affrontata alla leggera. A differenza di un soggiorno al mare, dove costume e crema protettiva sono tutto quello di cui abbiamo bisogno, per divertirsi e trascorrere una piacevole vacanza in montagna è necessario anche prepararsi nel modo adeguato e munirsi dell’abbigliamento​ delle scarpe​ e dell’attrezzatura giusta​.

Oggi anche abitando in località distanti dalla montagna è facile procurarsi in anticipo tutta l’attrezzatura e l’abbigliamento da escursionismo e montagna necessario acquistandola online.

È sempre meglio fare riferimento ad un negozio di articoli sportivi da montagna affermato e gestito da personale competente in grado di saperci consigliare e guidare nella scelta come ad esempio ManciniStore.it e Sportler piuttosto che a centri commerciali o grandi catene dove il personale spesso non ha la preparazione giusta per saperci consigliere o vengono venduti articoli di fascia entry level che possono riservarci spiacevoli sorprese.

Nel caso dovessimo ricordarci all’ultimo momento di aver dimenticato qualcosa di indispensabile, in loco non sarà difficile trovare negozi specializzati.

Vacanze in montagna sull’arco alpino: Cortina e le Dolomiti d’Ampezzo

Cortina d’Ampezzo​, la regina delle Dolomiti è senza dubbio una delle mete più affascinanti e coinvolgenti dove trascorrere le vacanze estive in montagna​. Più di 400 km di sentieri e percorsi circondati da natura incontaminata e dalle vette alpine più belle, adatti a tutti i tipi di sportivi ed anche a famiglie con bambini, paesaggi unici al mondo, dove gli amanti del trekking e del walking​ potranno mettere alla prova le proprie capacità.

I più coraggiosi ed esperti potranno percorrere vie ferrate​ e percorsi impegnativi tra passerelle e ponticelli di legno in vetta alle Tofane​, mentre per i meno esperti il monte Faloria​, raggiungibile anche in funivia, offre percorsi da fare a piedi molto suggestivi a 3000 metri di quota. Per gli amanti delle due ruote oltre 700 chilometri di percorsi da fare in mountain bike​ e un bike park​ dedicato al downhill. Ma Cortina offre tante altre opportunità per trascorrere momenti di relax e di svago.

Una passeggiata in centro a fare shopping​ fra gli eleganti negozi griffati che si affacciano sul corso potrebbe riservare la sorpresa di farci incontrare i nostri personaggi preferiti del mondo dello spettacolo, della Tv e dello sport.

Un pomeriggio a pattinare al palazzetto del ghiaccio​ o fra i percorsi attrezzati del parco avventura​ può essere un’idea per trascorrere dei momenti divertenti e di svago assieme ai più piccoli. Restando sempre sull’arco alpino, ma spostandoci più ad est, incontriamo tantissime altre località davvero incantevoli dove trascorrere delle indimenticabili vacanze in montagna. Auronzo​, il lago di Misurina​ e le Tre cime di Lavaredo​, ma anche le bellissime e pittoresche località del Cadore come Sappada​ e Santo Stefano​ e Pieve​ possono regalarci vacanze indimenticabili in un paradiso naturale circondati da cascatelle, ruscelli, fiori e animali selvatici.

Vacanze in montagna sugli Appennini: Pescasseroli e il Parco Nazionale d’Abruzzo

Ma le località di montagna più belle d’Italia​ dove trascorrere le vacanze non si trovano solo sull’arco alpino. Scendendo molto più a sud, il Parco Naziona d’Abruzzo Lazio e Molise​ custodisce angoli di paradiso e di natura incontaminati.

Panorami mozzafiato fra natura lussureggiante possono regalare giorni di vero benessere e relax. Dalla via che attraversa il parco a fondo valle, incorniciata fra montagne e borghi, partendo da Barrea​ fino alla incantevole Pescasseroli​, si diramano sentieri ideali per dedicarsi a trekking​, passeggiate ed escursioni con tutta la famiglia, uscite in mountain bike​ o a passeggiate a cavallo​. Nel cuore del parco seguendo percorsi di diversa difficoltà si può visitare la Camosciara​, così chiamata perché fa da casa a centinaia di esemplari di camosci, e giungere ad ammirare delle spettacolari cascate.

Proseguendo verso nord si giunge a Pescasseroli, il centro più importante del parco​, circondata da montagne bellissime da boschi centenari e da fauna e flora selvaggia di rara bellezza e dove d’inverno è possibile anche praticare sci e snowboarding. È possibile scegliere di alloggiare in uno dei tanti caratteristici B&B​ come il B&B la Ruota o in eleganti Hotel a 4 o 5 stelle​ dotati di centro benessere​ come l’Hotel Corona, presso il quale è possibile anche assaporare le delizie della cucina tipica abruzzese.

Lecce ed il Salento, in viaggio tra magia e cultura

Se nell’estate appena iniziata devi ancora programmare la meta delle tue vacanze, vogliamo darti un suggerimento che ti permetterà di soddisfare qualsiasi desiderio escursionistico tu abbia.
I classici temi del turismo e dei viaggi li conosci, giusto? Mare, cultura, enogastronomia, paesaggi incontaminati, storia ed architettura… non sono per forza antitetici, e puoi addirittura trovarli tutti insieme in una lingua di terra della nostra penisola che si estende per soli (si fa per dire!) 5.300 km quadrati.
Parliamo del Salento, una delle poche zone d’Italia in grado di racchiudere tutti i temi che spingono verso l’una o l’altra vacanza, ma che ad essi aggiunge un pizzico di magia!

La magia del primo Sole
Vogliamo partire alla grande proprio da questo specifico spunto, per stuzzicare subito la tua curiosità. Sai quali sono le coordinate del punto più orientale di tutta l’Italia? Te lo diciamo noi, sono quelle che corrispondono a Capo d’Otranto, nota un tempo come Punta Palascia. La sua posizione unica implica che al mattino, se avrai abbastanza “coraggio” da raggiungere il suo faro prima che sorga il sole, sarai il primo a vedere i suoi raggi! Questa peculiarità è naturalmente oggetto di una sorta di culto a cavallo tra il 31 dicembre ed il 1° gennaio di ogni anno, quando frotte di curiosi sono attratte dal forte valore simbolico di essere toccati per primi dalla luce del sole nascente.

Un buon auspicio che le popolazioni locali vivono con una sorta di orgoglio, considerando per questo motivo ancora più stretto il proprio legame con il sole e con la civiltà Mediterranea.
Secondo te non è pura magia ritrovarti circondato da un panorama mozzafiato accanto ad un faro che svetta tra le rocce mentre osservi il sole che pian piano fa capolino all’orizzonte? Scegliere di trascorrere qualche giorno in un b&b a Lecce ti permetterà anche questo, oltre ad una miriade di altre attività!

Grotte carsiche e Torri costiere del Salento
I litorali del Salento sono ricchissimi di aree di interesse archeologico, a causa di grotte carsiche come la vicina Grotta dei Cervi nella quale sono stati rinvenuti graffiti e pittogrammi neolitici oltre a manufatti, monili ed utensili da caccia che testimoniano l’antichità degli stanziamenti in questa regione. A questo punto, sarai davanti ad un bivio: continuare ad esplorare storia e cultura, oppure tuffarti in un mare che forse non ha eguali in Italia?

Nel primo caso ti basterà percorrere le coste del Salento, per incrociare ad intervalli regolari le caratteristiche Torri costiere di avvistamento, un’eredità del XV secolo quando la Puglia era oggetto di incursioni delle navi saracene per contrastare le quali è stato necessario erigere dei baluardi che le avvistassero per tempo, e che fungessero anche da primo schermo militare per l’entroterra.

Molte di queste torri sono in realtà state abbandonate a sé stesse, ma altre hanno invece beneficiato di interventi di restauro che le rendono oggi tra i più riconoscibili simboli di tutto il Salento.

Le spiagge del Salento
A questo punto crediamo proprio tu desidererai un bel tuffo rinfrescante: non potresti capitare meglio, perché la macchia mediterranea che protegge ed abbraccia le innumerevoli cale e spiagge salentine, una volta varcata, ti farà spalancare gli occhi davanti a sabbie bianchissime ed un mare talmente cristallino che penserai di essere ai tropici!
Siamo quasi certi che, nonostante la ricchezza del patrimonio storico, artistico e culturale del cosiddetto Tacco d’Italia, la più attrattiva calamita per le frotte di turisti e bagnanti che ne affollano le coste ogni estate sia proprio l’unicità delle sue spiagge che secondo noi sono il top di tutta la nostra penisola.

Il Barocco Leccese
Se tu invece desideri stare lontano da un’atmosfera così caotica per quanto incantevole, allora sarà per te meglio dedicarti all’esplorazione di Lecce e di tutta l’architettura Barocca che la rende una città sgargiante e sfavillante che sa sempre catturare lo sguardo e riempire lo spirito.
Facciate incredibilmente istoriate con decori floreali, fregi, stemmi araldici o figure mitologiche rendono lo scenario urbano di Lecce e del circondario inimitabile in tutto il mondo, al punto da essere stata definita la “Firenze del Sud”!

Siamo certi di avervi dato tanti e tali spunti e suggerimenti da invogliarvi a cercare le prossime date libere per una vacanza nei dintorni di Lecce!

Vacanze in Toscana per veri bikers: dove andare a trascorrere l’estate in moto

Le vacanze in Toscana si possono trascorrere oppure organizzare in tutti i modi possibili e immaginabili, ma i veri bikers lo sanno, niente ha più sapore di un tour in moto! Harleysta convinto o meno, alcuni dei posti più belli da non farti mancare durante il tuo soggiorno e che potrai visitare sulle due ruote

VIAGGI – Cosa c’è di meglio di trascorrere le vacanze in Toscana? Risposta facile, almeno per i bikers con tutte le maiuscole: passarle in moto, meglio ancora se in sella ad una potente Harley Davidson e circondati nient’altro che dalla bellezza del panorama e con davanti agli occhi strade che sembrano perdersi a vista d’occhio!

Ammettiamolo, per passare un soggiorno con i fiocchi sulle ruote, non siamo mica obbligati a prendere il volo per raggiungere la celebre Route 66, perché anche in Italia non mancano i panorami mozzafiato.

Poi vogliamo mettere la gioia pura di visitare la Toscana in moto, dove sembra che ci sia abbondanza di panorami mozzafiato e decisamente da cartolina? Che tu sia o meno un Harleysta convinto, ti possimo assicurare che non resisterai davanti al fascino di zone come la Versilia, di Lucca e dell’Appennino Pistoiese, tutti posti godibilissimi d’estate, ma che potrai visitare anche durante questo periodo o verso la metà di settembre, quando le temperature più basse permettono di viaggiare di più e l’asfalto si fa decisamente meno bollente.

Vacanze in Toscana, i posti più belli da vedere su due ruote

La Versilia, nota per essere una delle località balneari più gettonate della Toscana, è anche il paradiso dei motociclisti: il percorso infatti, oltre ad essere immerso nella natura, passa anche vicino ad alcune delle più belle città d’arte, come Pietrasanta, conosciuta per i suoi marmi e per i suoi monumenti.

Da non perdere anche una visita a Forte dei Marmi e a Viareggio, due posti dove, se lo vuoi, potrai anche fermarti per fare il bagno oppure per prendere il sole su una delle spiagge che si trova nei paraggi della costa.

Se invece ami di meno il mare e più le città d’arte, dirigendoti verso l’entroterra potrai incontrare Lucca. Questa città, oltre ad essere famosa per ospitare tutti gli anni una delle fiere del fumetto più grandi d’Italia e diversi motoraduni, racchiude come uno scrigno molte bellezze che potrai visitare come l’Anfiteatro Romano, il Duomo di San Martino e Piazza Napoleone.

Per gli appassionati della natura e dei grandi spazi, un altro tour da non farsi mancare è quello che si sviluppa lungo tutto l’Appennino Pistoiese: partendo da Popiglio, dove si trova uno spettacolare Ponte Sospeso che unisce i due versanti del Torrente Lima, si può poi proseguire verso Piteglio e San Marcello.

Giunti a San Marcello, i più avventurosi potranno puntare sul Parco dei Laghi di Suviana e di Brasimone, che si trova sul confine con l’Emilia-Romagna, altrimenti prendere una via più larga e recarsi in direzione di Barberino di Mugello, per poi recarsi al Lago di Bilancino e salire verso il Passo della Futa.