Le 10 spiagge più belle della Sicilia

Se parliamo delle spiagge più belle della Sicilia non possiamo non parlare delle sue spiagge bianche, rocce che si tuffano in mare e delle sue acque limpide. Le spiagge siciliane spesso ricordano luoghi da cartolina, con immagini che richiamano paesi esotici, ma che in realtà sono molto più vicini di quanto potremmo pensare. La Sicilia è una terra di antiche civiltà e tradizioni. Dopo aver fatto una lista dei 10 posti da visitare in Sicilia almeno una volta, vi lasciamo alle spiagge più belle della Sicilia dove passerete sicuramente una splendida vacanza.

10 spiagge più belle della sicilia

Se volete fare una vacanza in questa terra vi portiamo alla scoperta delle 10 spiagge più belle della Sicilia:

ISOLA BELLA

isola-bella-1Una delle spiagge più belle della Trinacria è l’isola bella, chiamata così per la sua bellezza fatta di ciottoli, pietre e un mare azzurro. Situata lungo la costa della rinomata Taormina, si distingue per una lunga distesa di sabbia bianca, che la collega all’isolotto ricco di vegetazione considerata una vera e propria oasi di bellezza.

La panoramica dall’alto è il biglietto da visita dii questa spiaggia meravigliosa. Ma cosa ancor più bella è la trasparenza di un mare che permette di vedere il fondale anche a distanza.

SAN VITO LO CAPO

san-vito-lo-capoLa spiaggia di San Vito lo Capo in provincia di Trapani è considerata alla stregua di una spiaggia caraibica, con sabbia bianca e fine e un mare limpido da rimanere senza fiato. La spiaggia è lunga circa 2 chilometri e molto ampia a tratti attrezzata di stabilimenti. La sabbia si distingue per il colore candido che riflette i raggi del sole rendendola dorata e dal fascino caraibico. Un lungo mare abbellito da palme affianca  la spiaggia che la sera si trasforma in una passeggiata rilassante.

SCALA DEI TURCHI

scala-dei-turchiSituata nella Sicilia meridionale, nell’agrigentino la cosiddetta scala dei turchi è una parete rocciosa di natura calcarea e argillosa dal colore bianco e dalle forme ondulate che la rendono fascinosa non a caso candidata a Patrimonio dell’Unesco.  Vi troverete di fronte un accecante parete rocciosa che si erge a picco su un mare blu. Il nome scala dei turchi viene dalla sua naturale forma e dalle incursioni di pirateria i quali si arrampicavano tra le insenature della scogliera per saccheggiare i vicini villaggi. Non solo una delle spiagge più belle della Sicilia ma anche un posto ricco di antiche storie.

ISOLA DEI CONIGLI

isola-dei-conigliL’Isola dei Conigli è una delle spiagge più belle della Sicilia,  si trova nella parte sud ovest dell’isola di Lampedusa. Quest’isolotto dell’arcipelago delle Pelagie fa parte della Riserva naturale orientata Isola di Lampedusa Un gioiello che il mondo ci invidia, completamente rocciosa immerse in acque che virano dal verde al blu cobalto. Oltre ai turisti, assidui frequentatori della spiaggia sono le tartarughe marine Caretta caretta che vengono sull’isola a deporre le uova e gli uccelli migratori che vengono a sostare durante i mesi di  aprile e settembre.

PUNTA SECCA

punta-seccaLa spiaggia di Punta secca si trova nel piccolo borgo di santa croce camerina in provincia di Ragusa. Caratteristica e pittoresca spiaggetta famosa per essere il set del famoso “Commissario Montalbano”. La villetta del commissario si affaccia in questo mare che chiamato Punta secca per via della spiaggia intervallata da zone rocciose che emergono dal mare, le cosiddette secche. Se volete trascorrere una giornata rilassante e semplice questo è il posto giusto, qui non ci sono lidi o stabilimenti balneari.

CAPO D’ORLANDO

capo-dorlandoLa spiaggia di Capo D’orlando è una delle spiagge più belle della Sicilia con ben 8 km di spiaggia! situata in provincia di Messina. Ben 8 km di spiaggia di sabbia scura in un mare azzurro e limpido. Spettacolare la posizione della cittadina, che si affaccia sul Tirreno di fronte alle Isole Eolie lasciandosi alle spalle l’imponente promontorio verde dei Nebrodi. Capo D’orlando è molto frequentata dai turisti soprattutto in estate per via dei numerosi locali notturni che si trovano nei dintorni.

CEFALU’

cefaluIn provincia di Palermo nella Sicilia Occidentale, si trova la stupenda cittadina di Cefalù. A renderla una delle località più interessanti della Sicilia sono diversi elementi: Cefalù fà parte del Parco delle Madonie, è uno dei borghi più belli e il Duomo di Cefalù è Patrimonio dell’Unesco. La spiaggia cittadina è molto attraente, di sabbia fine e lunga ed è particolarmente adatta alle famiglie. Ammirare il tramonto, è un’esperienza stupenda. Se desiderate maggiori informazioni potete contattare la proloco di Cefalù.

MONDELLO

mondello-mareRimanendo nella zona di Cefalù, nel Nord della Sicilia, non possiamo non nominare tra le spiagge più belle della Sicilia la spiaggia di Mondello a 10 km da Palermo. Mondello è una delle spiagge più ambite e belle della Sicilia, per il litorale di sabbia bianca e fine, circondata da palme, per il mare trasparente non profondo, adatto alle famiglie con bambini piccoli e non ultimo per le tante attrazioni notturne che in questa località sono molte.

CALAMOSCHE

spiaggia-di-calamoscheAltra località degna di nota che è stata eletta “Spiaggia più bella D’Italia” è la spiaggia Calamosche a Noto, nel siracusano. La spiaggia di Calamosche è inserita tra due luoghi magnifici: la riserva naturale dell’oasi di Vendicari e il sito archeologico di Eloro. La spiaggia di Calamosche è caratterizzata da sabbia finissima e bianca, e mare limpido. Una spiaggia tranquilla  che si raggiunge a piedi, e un mare calmo protetto dai promontori, è adatto allo snorkeling.

PORTO PALO DI MENFI

menfiNella costa agrigentina, una spiaggia poco conosciuta, ed affollata ma proprio per questo meta indiscussa di chi ama il mare in totale libertà, spiagge paradisiache, lontane dal caos è la  splendida spiaggia Porto Palo di Menfi.  Tra l’altro premiata più volte con la Bandiera Blu d’Europa e la Bandiera Verde  per l’acqua pulita e la spiaggia ben attrezzata. Si tratta di 10 km di sabbia che presenta il fenomeno naturale delle dune, invadendo l’entroterra per centinaia di metri.