Vacanze Alberobello e dintorni – Fasano e Castellana Grotte

Se avete organizzato la vostra intera vacanza ad Alberobello oppure vi trovate solamente per un weekend non potete non visitare anche qualche altro tesoro vicino a questa splendida cittadina.  Una gita d’obbligo per gli amanti della storia e della cultura che qui sprigiona tutta la sua bellezza.

Alberobello riconosciuta Patrimonio dell’Umanità

Panorama-360-Alberobello
Alberobello riconosciuta Patrimonio dell’Umanità è una piccola cittadina situata in provincia di Bari, tra la Valle d’Itria e la terra dei Trulli. Si trova a circa 400 metri sul livello del mare. Nella zona monumentale si trovano la maggior parte dei trulli, edificati intorno al XVI secolo. Un luogo fiabesco, cui i protagonisti sono i trulli, fatti costruire per volere dei Conti di Conversano, signori della zona, con la sola pietra a secco, senza malta, in modo da identificare queste abitazioni come precarie.

Ma l’abilità dei contadini dell’epoca, costruirono delle capanne solide, al vertice un tetto di forma conica. Ogni trullo termina con un pinnacolo sulla cima, un segno di riconoscimento all’epoca per le famiglie che lo abitavano.

trulli_500

Entrando ad Alberobello, il panorama fatto di trulli l’uno accanto all’altro, lascia senza fiato. Qui il tempo sembra essersi fermato. Passeggiando per le stradine bianche, troviamo trulli di ogni tipo, piccole, altre più grandi, trasformate in negozi di souvenir, ristorantini, trattorie e bar. Alberobello sembra chiederci di rilassarci e di assaporare la sua ottima cucina. Nonostante il turismo, Alberobello ha mantenuto la sua originalità e storicità, come a dire, rispettate questo Patrimonio.

GROTTE DI CASTELLANA

Le-Grotte-di-Castellana-in-Puglia

Poco distante da Alberobello, troviamo le grotte di Castellana, interessante sito di cavità sotterranee, il più importante d’Italia, situato nel comune di Castellana grotte. L’intero territorio è circondato da rocce calcare. L’ingresso naturale alle grotte, è un’enorme voragine di circa 60 metri, detta la Grave.

E’ possibile visitarle tutto l’anno, attraverso un sentiero di circa 1 km. Nel mese di Agosto vengono effettuate escursioni notturne. L’itinerario più lungo, richiede 2 ore, sviluppandosi per per 3 km tra caverne e voragini, cui sono stati dati nomi mitologici. Tra colossali stalagmiti e ampie caverne, ornate da giochi di colori, è possibile ammirare la Grotta Bianca, la Caverna dell’Altare, la Caverna della Cupola, e il Passaggio del Presepio, dove giace una formazione calcarea dalle fattezze mariane, denominata Madonnina delle Grotte.

ZOO di Fasano: FASANOLANDIA

viaggio a matera 256

Usciti alla luce del sole, non potete non visitare un’altro luogo di attrazione, lo zoo di Fasano a pochi chilometri dalle grotte di castellana. Un meraviglioso zoo naturalistico, con 1700 esemplari di animali.viaggio a matera 299 E’ possibile effettuare un tour in stile safari, all’interno dello zoo, stando comodamente seduti in macchina, dove il divertimento è assicurato. Immersi nella macchia mediterranea, vi troverete nel bel mezzo di zebre, cammelli, orsi e altri animali che gironzolano, controllati dai guardia parco. Un’emozione da non perdere se amate gli animali. Ma non mancano le attrazioni all’interno dello zoo, con percorsi didattici, visite ai musei, il trenino, il villaggio delle scimmie, e lo spettacolo di marionette.

 

Viaggio ad Ostuni, la città bianca della puglia

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Perché Ostuni viene chiamata la “città bianca”

Ostuni , conosciuta venire la Città Bianca per via del Suo caratteristico centro storico di Che un tempo era dipinto con calce bianca, Oggi è una Città viva e Affascinante. Il Suo territorio fa parte della Murgia meridionale al Confine con il Salento. Ostuni E un Importante Cittadina turistica. Nel 2005 la Regione ha Riconosciuto Il Comune di Ostuni venire “località turistica” . Sorge su di una collina affacciata sul mare Adriatico. Una città accogliente e suggestiva che gode di Una Posizione strategica per Raggiungere i vari siti d’interesse.

La Cittadina di Ostuni, in provincia di Brindisi, E un rinomato centro balneare, Più Volte Premiata con la Bandiera Blu e le cinque vele di Legambiente per la pulizia del mare e per la qualità dei Servizi offerti.

Le origini della città di Ostuni

Il bianco accecante della Calce caso impressa Sulle in origine serviva per donare luce una vicoli stretti e per difendersi Dalla Peste nel XVII Secolo. Grazie al Potere DISINFETTANTE della Calce Bianca, Ostuni sopravvisse alla Malattia.

tour_ostuni_1_1429268281679

IL CENTRO STORICO

Il Centro Storico di Ostuni E caratteristico, i Suoi vicoli e Gli scorci suggestivi avvolti dal bianco della calce, regalano un’atmosfera d’altri tempi. SEMBRA di respirare Ancora la storia all’interno dei Suoi vicoli e stradine Che si alternano in un continuo sali scendi. Le case si intrecciano Formando Volumi Architettonici Che rendono il centro storico suggestivo.

1317435_635635965062292455_ostuni_062_768x511

OBELISCO SANT’ORONZO

Dal centro storico si entra in Piazza della Libertà, cuore cittadino da cui Partire per Scoprire le Bellezze artistiche della Città Bianca. Il simbolo di Piazza della Libertà e l’obelisco di Sant’Oronzo, eretto nel 1771, in ringraziamento al protettore Che AVEVA scongiurato un’epidemia. La statua del Santo dall’alto dei Suoi 21 metri, SEMBRA benedire il centro storico.

CHIESA DI SAN FRANCESCO D’ASSISI

La Chiesa di San Francesco D’Assisi si TROVA Nei pressi di Piazza della Libertà. La facciata della Chiesa e IL FRUTTO di numerosi Interventi nel corso del tempo. In ESSA Sono fusi Elementi medievali, barocchi e neoclassici. Interessante e La Porta di bronzo, con un Particolare Che raffigura la vita di San Francesco.

CATTEDRALE DI OSTUNI

La Cattedrale di Ostuni costruita, between the 1469 e il 1495, in stile gotico has been dichiarata Monumento Nazionale nel 1902 per volere del Re d’Italia, Vittorio Emanuele III. La Cattedrale intitolata a Santa Maria dell’Assunzione, si Presenta maestosa con la facciata a tre portali, sormontati da tre rosoni, di tra cui Quello centrale, formato da 24 raggi con al centro la figura di Cristo, circondato Dagli Apostoli.

MUSEO DI CIVILTA’ Preclassiche della Murgia MERIDIONALE

Uno dei Musei Più Importanti di Ostuni e Il Museo di Civiltà Preclassiche della Murgia meridionale, inaugurato nel 1989 nell’ex convento delle Carmelitane e nell’adiacente Chiesa di San Vito Martire in. Il museo Comprende Una Biblioteca Specializzata e Uno spazio espositivo. Il percorso museale Offre Ai Visitatori reperti venire ceramiche neolitiche, zoppo e ASCE, pendagli e bracciali provenienti da Ostuni e Dalle zone limitrofe.

LA BELLEZZA DEL MARE DI OSTUNI

torre-Pozzella-piccolo-ingresso-OstuniOstuni E un mix di storia, architettura e mare. Fare un Viaggio nella Cittadina di Ostuni, significa immergersi Nella bellezza delle acqua limpide Che regalano un’atmosfera romantica. Il litorale di Ostuni E circondato da varie spiaggette, insenature rocciose. Una delle spiagge Più belle di Ostuni e La spiaggia Torre Pozzella, Un luogo selvaggio con formazioni rocciose e Scogliere Che si affacciano sul mare limpido.

5 monumenti da vedere a Lecce in meno di 48 ore

Fare un viaggio a Lecce, significa fare un viaggio nella città che non delude. La moda della “vacanza in salento” ha favorito la conoscenza di questa bella città pugliese. Lecce è la porta di ingresso ai caraibi pugliesi, spiagge e mare caraibico, ma soprattutto è storia e cultura barocca. Soprannominata come la “Firenze del Sud”, è una delle città più interessanti della regione per la sua architettura tipicamente seicentesca. Lecce è una città tipicamente barocca: i colori intensi della pietra leccese, la rendono una città calda e accogliente.

Vista dell'anfiteatro di Lecce
Vista dall’alto dell’anfiteatro di Lecce

Lecce di origini antiche, conobbe due momenti fluenti: L’EPOCA ROMANA E IL REGNO DI NAPOLI. Proprio in tale periodo, Lecce fiorì e sviluppò la sua architettura barocca, con palazzi signorili e monumenti. La visita di Lecce inizia dal centro storico, il cuore della città, Piazza Duomo, considerata come il salotto elegante. Essa contiene una serie di monumenti che si affacciano intorno alla splendida Piazza. Facciamo un viaggio nei monumenti principali di questa splendida città.

#1 IL DUOMO è il primo monumento da vedere a Lecce

piazza duomo visitare lecce

Il primo monumento da vedere a Lecce è il Duomo di Lecce  è stato edificato nel 1144. La cosa curiosa di questa piazza è la falsa facciata del duomo, cioè entrando in Piazza troveremo di fronte il duomo con la facciata barocca. In realtà questa non è la facciata della chiesa, ci si accorge appena si entra dentro. La porta d’ingresso ci farà accedere nella navata laterale della chiesa. La vera facciata è laterale, pertanto non visibile dall’ingresso della piazza. L’ingresso laterale è decorato e formato da numerose colonne. L’interno del Duomo ospita tredici altari, ornati da dipinti di notevoli artisti del ‘600.

IL CAMPANILE del Duomo di Lecce

campanile di lecce

Il campanile del Duomo, altrettanto importante è stato eretto tra il 1661 e il 1681. La forma del Campanile si presenta di forma quadrata, innalzandosi su 5 livelli, dove nell’ultimo livello si colloca la cupola ottagonale dove è issata e scolpita la figura di Sant’Oronzo.

L’ANFITEATRO ROMANOanfiteatro lecce

 

Al terzo posto tra i vari monumenti da vedere a Lecce è l’anfiteatro romano è il monumento più rappresentativo della città. E’ situato in pieno centro, in corrispondenza della centrale Piazza Sant’Oronzo facilmente raggiungibile. L’anfiteatro anticamente includeva pure l’arena, in cui poteva accogliere fino a 25.000 persone. Realizzato sfruttando il manto roccioso naturale, l’edificio presentava in origine 4 ingressi, suddiviso in più piani. E’ possibile ammirare le decorazioni con scene di caccia e combattimenti tra animali e allusioni ai giochi che vi si svolgevano al suo interno. La struttura venne completamente sepolta in seguito a terremoti e devastazioni e solo all’inizio del XX secolo grazie ai lavori di scavo, che l’anfiteatro venne riportato alla luce. La parte visibile è un terzo della struttura che resta sepolta nella centrale Piazza Sant’Oronzo.

PIAZZA SANT’ORONZO

Piazza Sant’Oronzo è la piazza principale di Lecce, il salotto cittadino, luogo di incontro e ritrovo. Qui sorgono numerosi negozi, bar e uffici. Dal 1956 la Piazza è intitolata al Patrono Sant’Oronzo. Si racconta che durante l’epidemia di peste che si abbattè sul Regno di Napoli, Lecce venne risparmiata grazie alla mediazione di Oronzo. I leccesi per ringraziarlo fecero erigere sulla piazza una colonna votiva, sulla quale venne posta la statua, volta a benedire la città.

IL CASTELLO DI CARLO V

lecce castello

Nei pressi di piazza sant’Oronzo sorge il Castello voluto da re Carlo V nel 1539. Per lungo tempo il Castello ha protetto la città, successivamente una delle sue sale fù adibita per ospitare spettacoli teatrali, in seguito funzionò come caserma e distretto militare.Oggi il Castello è la sede dell’assessorato alla cultura e le sue sale sono utilizzate per eventi culturali, spettacoli, mostre d’arte, manifestazioni enogastronomiche.

Vacanza a Gallipoli – 4 posti che non devi perderti

Gallipoli, cittadina balneare dell’arco salentino, è una delle mete preferite per chi desidera trascorrere una vacanza all’insegna del relax, dato le numerose spiagge a misura di bambino, oltre al divertimento che impazza soprattutto in estate.

4 posti  che devi visitare se vai in vacanza a Gallipoli

Gallipoli conosciuta come la “perla dello ionio” è una località che non delude per le sue meravigliose spiagge e il suo mare cristallino, oltre ad essere una bellezza paesaggistica, con la tipica macchia mediterranea. Se desiderate fare una vacanza a Gallipoli rimarrete affascinati dalla  sua storia e dall’architettura millenaria.

Centro storico di Gallipoli

gallipoli centro storico

Il centro storico di Gallipoli è paragonabile ad un’ isoletta adagiata sul mare e collegata alla terra ferma solo da un ponte in muratura. La città vecchia è assolutamente da visitare: ricca di antichi palazzi e borghi dal sapore antico. Il centro storico di Gallipoli è completamente  adagiato sul mare di conseguenza esposto al vento, il che rende difficile passeggiare senza essere spinti contro le case. Per tale motivo i Greci ebbero l’idea di costruire un labirinto che potesse tagliare il vento e riparare le imbarcazioni dei pescatori. Il borgo antico a differenza di altri centri storici abbandonati, è ancora oggi abitato dalle famiglie del luogo, che rendono Gallipoli una città viva ed affascinante.

CATTEDRALE DI SANT’AGATA

 La cattedrale di Sant’Agata è il monumento più importante per gli abitanti del posto. Un monumento di cui andare fieri. Essa sorge nel punto più alto dell’isola. La sua fortificazione risale al periodo della controriforma, in cui i temi barocchi erano la regola per sottolineare la potenza della chiesa di Roma. La solenne Cattedrale fù costruita nel 1629, in periodo barocco. Al suo interno sono custodite le reliquie di alcuni santi, e una collezione di tele di artisti del ‘600 e ‘700 che rivestono ogni angolo della Cattedrale.

Il castello di Gallipoli

castello di gallipoli

L’ingresso di Gallipoli è custodito dal Castello, sorto sui resti di una precedente fortificazione bizantina. Collocato ad est della “bella città” ha la caratteristica di essere visibile già dall’ingresso della penisola che racchiude il borgo antico della cittadina, all’imboccatura del ponte, anticamente levatoio. Oggi il Castello lambito dal mare si presenta con una forma quadrangolare circondato da 4 torri negli angoli, e un quinto staccato dal perimetro e isolato nelle acque. Il Castello per molti secoli è stato teatro di battaglie e presidio delle principali civiltà del Mediterraneo, aragonesi normanni, e veneziani hanno lasciato tracce del loro passaggio. E’ possibile ammirare i terrazzi collegati con le torri di avvistamento sulla costa, la cappella con gli affreschi, il magazzino del sale, testimone della vivacità commerciale di Gallipoli. Attualmente il Castello diventato polo di attrazione è aperto tutto l’anno.

Fontana Greca di Gallipoli

fontana greca gallipoli

 Nei pressi del ponte, nel tratto che congiunge il borgo vecchio con la parte nuova della città, sorge la fontana greca, splendido esempio di architettura, famosa per essere considerata una delle fontane più antiche d’italia, cui le origini risalgono al III secolo a. C. La fontana è collocata a due passi dal ponte seicentesco, nello splendido piazzale del Canneto. La facciata è dominata da 4 colonne scolpite a rilievo. All’interno delle colonne si collocano tre scene mitologiche. La fontana oggi rimane una un’opera d’arte da ammirare e proteggere.

Fare una vacanza a Gallipoli significa immergersi nella bellezza del suo mare e spiagge bianche, nella storia e cultura, oltre che divertimento che in estate ravviva la città.

4 Spiagge per cani in Puglia – Dove portare i nostri amici a 4 zampe

La puglia è conosciuta per essere una delle regioni più belle d’Italia. Il suo mare, le sue bianche spiagge, regalano un’atmosfera unica per chi desidera trascorrere intere giornate al mare. Se volete portare Fido con voi, è bene conoscere queste spiagge per cani in Puglia.

4 spiagge per cani in puglia

Ecco le 4 spiagge per cani in Puglia

SOLE LUNA LIDO BAU BEACH una spiaggia per cani nel comune leccese

spiaggia per animali puglia

Nella località San Cataldo, comune di Lecce, si trova la spiaggia sole luna lido bau beach. Una spiaggia per cani in puglia con area riservata ed attrezzata per ospitare i nostri amici a quattro zampe. Gli animali ammessi sono di tutte le taglie, dalle taglie grandi a quelle piccole. I servizi che la struttura offre sono numerosi: il lettino, la doccia, possibilità di fare il bagno al nostro amico ad ogni ora, ciotole, la presenza di un veterinario, e infine la possibilità di trattamenti estetici. Insomma un vero paradiso per gli animali.

EDEN SALENTO DOG BEACH, una spiaggia per cani immerso in una spiaggia a dir poco meravigliosa 

eden salento (20)

Altra spiaggia per animali è L’EDEN SALENTO DOG BEACH. Si trova a Pescoluse (Lecce) ed è il primo agri-beach d’Italia. La struttura mette a disposizione ombrelloni, lettini e gazebo sia in spiaggia che sul prato. Vi sono due aree separate, una per chi possiede dei cani e una zona per i clienti che non ne posseggono. I cani hanno a disposizione croccantini, ciotola con acqua, dog doccia, un kit per bisogni ed un’area giochi riservata.

SPIAGGIA SANTOS BAU BEACH a Fasano, premiata dal Ministro del Turismo

spiaggia per animali puglia brindisi

SPIAGGIA SANTOS BAU BEACH si trova a Torre canne a Fasano (brindisi). Premiata nel 2011 dal Ministro  del Turismo come spiaggia animal friendly e dall’OIPA, è un esempio di rispetto e funzionalità nel settore. Questa spiaggia per cani in Puglia offre ai nostri ospiti pelosi molto spazio, la possibilità di fare il bagno, e assitenza veterinaria. Inoltre sono previste molte attività per i nostri amici, come il saturday snack gelatino, cioè uno snack gelato preparato su indicazioni del veterinario, diventato un classico, durante la sfilata di ferragosto in cui vengono premiati i cani più simpatici.

LIDO SISINA: Una spiaggia per animali in provincia di Brindisi, con veterinario incluso nei servizi

spiaggia per cani sisina

LIDO SISINA zona Fasano, provincia di Brindisi è un’altra spiaggia per cani, sono ammessi animali di tutte le taglie, viene offerto un servizio veterinario, ciotole per acqua e un area riservata appositamente per i quattro zampe. La spiaggia dispone di uno spazio retrostante per far passeggiare gli animali : all’ingresso occorre accettare e firmare un regolamento. Qui bisogna portarsi un telo per i propri cani. All’interno del lidi sisina vi è anche una piccola piscina adatta per i cuccioli, e il doggybar dove comprare uno snack o un gadget per il proprio amico.