Malta: mare, sport e tanto divertimento

Malta viene scelta ogni anno come meta favorita dagli affezionati al trekking e alle passeggiate. Sull’isola si trovano diversi percorsi, come quello della lunghezza di 10 chilometri che da Rabat porta a Bahrija, molto apprezzati per la flora e la fauna tipicamente mediterranei che ne fanno da cornice. Questo percorso in particolare, leggendo il noto blog di riferimento From Malta,  è caratteristico per i suoi campi verdi che durante l’estate brillano per effetto dell’acqua che viene fuori dagli strati di calcare.

malta

Per coloro che invece prediligono le scogliere, la zona di Selmun, un borgo nei pressi di Mellieha, è un luogo certamente indicato per il trekking poiché permette, a chi si cimenta in questo percorso, di estasiarsi alla vista dai sui bellissimi scogli, visibili meglio dal promontorio di l-Ahrax.

Ma anche per gli manti di diving Malta è la meta giusta. Luoghi come Blue Hole, Inland Sea e Cirkewwa sono infatti tra le mete più gettonate, anche a livello europeo, per le immersioni. Mentre la spiaggia di Ghajn Tuffieha, molto vicina alla frequentatissima Golden Bay, è uno dei posti prediletti dai surfisti, sia maltesi che stranieri, poiché il costone roccioso che attornia questa spiaggia, e le turbolenze che generano onde molto alte, fanno sì che solo i più coraggiosi, ed esperti, tentino di cavalcarne le onde.

Se non ami gli sport acquatici puoi comunque sdraiarti al sole e fare il bagno presso questa come presso tante altre spiagge bellissime di Malta, come delle altre due isole: Comino e Gozo.

Proprio a Gozo ad esempio, potrai ammirare la Grotta di Calypso, a Ramla Bay, dove Ulisse, l’eroe della guerra di Troia e protagonista del poema omerico Odissea, visse con la ninfa per sette anni.

E potrai anche ammirare l’Azure Window, un fantastico arco naturale che si affaccia su un limpidissimo mar Mediterraneo.

Gozo è un’isola dove respirare le antiche tradizioni e la storia del posto. Da non perdere è per l’appunto la visita all’Antica Cittadella, città circondata da alte mura e costruita alla fine del Medioevo sull’altopiano che domina la città di Victoria, un tempo rifugio dalle invasioni nemiche.

Devi sapere inoltre che Malta, da sempre legata al mare proprio per il suo stato di isola, possiede la settima flotta mercantile al mondo. Alla fine degli anni ’70 si è specializzata infatti nel servizio agli armatori e attualmente si contano ben 6.600 navi, numero in costante crescita, con una stazza lorda di 56 milioni di tonnellate, di cui 450 sono maxi yacht.

Per quanto riguarda il divertimento e la vita notturna, come forse avrai sentito, Malta è tra le località più attrezzate. Località come St. Julian e Paceville sono la mecca della movida maltese, brulicanti di persone che hanno solo da scegliere tra i tantissimi locali, discoteche, pub e lounge bar dove poter trascorrere tutta la notte sino alle prime ore del mattino, ballando e facendo baldoria.

Ma ci sono anche molti altri modi per divertirsi a Malta. Ad esempio ogni anno nel mese di giugno a Valletta si svolge l’evento gratuito dell’Mtv Isle of Malta, che attira migliaia di appassionati di musica: occasione ideale per cantare, ballare e divertirsi sulle note delle più famose canzoni internazionali.

Non a caso i maltesi amano molto cantare e amano la musica in generale, ragion per cui sull’isola si svolgono spesso concerti dal vivo, anche di musica jazz, o di celebri dj internazionali che suonano nelle migliori discoteche maltesi. Grande rilevanza hanno anche eventi canori come l’Eurovision, eventi che lanciano Malta ai vertici europei in fatto di attribuzione di importanza a qualsiasi genere musicale.

Ma per comprendere meglio di cosa si tratti, il consiglio è quello di viverlo in prima persona e al più presto, per cui corri a Malta!

 

Le 5 spiagge più belle al mondo da visitare almeno una volta

Sogni di fare una vacanza in una delle spiagge più belle del mondo? Con giornate sempre più lunghe e l’avvicinarsi della bella stagione, viene voglia di pensare alle prossime vacanze, sdraiati sotto il solleone di una bella spiaggia, e di un mare cristallino. Ecco allora le 5 spiagge più belle del mondo.

spiaggia-grace-bay-300x200

1. GRACE BAY, TURKS AND CAICOS -Siamo ai Caraibi, esattamente nelle isole del territorio britannico, vicino l’isola di Cuba.  La spiaggia si trova sull’isola di Providenciales, la più popolosa dell’arcipelago delle Turks. Un sogno per gli amanti del mare. Un spiaggia bianca e fine circondata da uno splendido mare cristallino, punteggiata da diversi isolotti dove la fauna marina è protetta ed è possibile ammirare anche i fenicotteri.

playa bolonia
spiaggia di bolonia, Spagna

2. PLAYA DI BOLONIA- Siamo nel Sud della Spagna, in Andalusia e qui si trova la meravigliosa spiaggia di Bolonia. Si tratta di un piccolo villaggio sulla Costa del la Luz. La playa di Bolonia, con le sue distese mozzafiato di sabbia fine, un mare trasparente, circondata da dune e alberi di pini lontana dal caos turistico, ha saputo conservare la naturale bellezza. La sua spiaggia e l’enorme baia sono famose tra i surfisti e gli amanti dello sport di vento e acqua. Se volete saperne di più Visitate il sito www.viviandalucia.com

cayo-de-agua
isola di cayo de agua, Venezuela

3. CAYO DE AGUA – la bellissima spiaggia di Cayo de Agua si trova di fronte alle coste del Venezuela. Immersa nel mar dei Caraibi,  fà parte di una cinquantina di isole non abitate. Il paesaggio è da cartolina, spiagge bianche, mare cristallino e un fondale pieno di pesci coloratissimi. Una spiaggia protetta dalla barriera corallina dove è possibile fare immersioni per ammirarne la sua bellezza.

Ngapali-Beach-Myanmar
spiaggia di ngapali beach, Myanmar

4. NGAPALI BEACH – Ci spostiamo dall’altra parte del mondo, nella parte sud  est asiatico della Birmania (Myanmar). Ngapali beach è una spiaggia da sogno con 7 chilometri di sabbia orlata di palme, il mare limpido e azzurro. Il paese si è aperto da poco al turismo ed è per questo che la spiaggia di Ngapali beah ha conservato la bellezza del luogo, E’ un luogo ideale dove rilassarsi ed ammirare il tramonto sul Golfo del Bengala.

anse lazio
isola di anse lazio, Seychelles

5. ANSE LAZIO Situata ad est di Zanzibar, nel bel mezzo dell’oceano Indiano. vicino alle coste africane troviamo l’isola di Praslin, Anse Lazio, la seconda spiaggia più grande dell’arcipelago delle Seychelles. Un luogo che non ha subito le trasformazioni tipiche del turismo di massa. L’incredibile mix di acque azzurre, sabbia bianchissima, palme rigogliose e imponenti rocce di granito, fanno di questa spiaggia, una delle più belle delle Seychelles.

Isola del Giglio: un’alternativa tutta toscana all’Isola d’Elba

Situata nell’arcipelago della Toscana e poco distante dal Monte Argentario, l’Isola del Giglio è davvero una perla rara da scoprire: oltre ad offrire spiagge bellissime e insenature, qui gli amanti delle immersioni troveranno acque molto limpide in cui immergersi, mentre se desiderate fare una passeggiata, i dintorni sono tutti da esplorare

Sebbene in molti la conoscano per essere entrata nella cronaca italiana a causa della vicenda della Costa Concordia, l’Isola del Giglio, situata nell’arcipelago della Toscana e ai piedi del Monte Argentario, può essere considerata la sorella minore (e l’alternativa più economica) dell’Isola d’Elba.

Che siate amanti dell’abbronzatura, delle escursioni o delle esplorazioni subacquee, qui troverete davvero tutto quello che cercate: spiagge bellissime e insenature, tutte da scoprire, acque molto limpide e dove potreste fare degli incontri molto interessanti con la fauna locale, per non parlare delle passeggiate nella natura e delle numerose attività che offre l’isola.

Isola del Giglio: come arrivare

L’Isola del Giglio può essere raggiunta in traghetto dal Porto di Santo Stefano, che si trova poco distante dal Monte Argentario, dove due compagnie di navigazione, la Toremar e la Maregiglio, effettuano numerose corse giornaliere con destinazione Porto Giglio.

Il Porto di Santo Stefano può essere raggiunto comodamente in macchina sia da nord, prendendo la tangenziale che da Grosseto conduce a Roma (la via Aurelia), sia da sud, semplicemente proseguendo sulla via Aurelia fino ad Orbetello dopo aver lasciato l’A12.

Se invece arrivate in treno, la stazione più vicina al porto è quella di Orbetello-Monte Argentario, che è collegata al Porto di Santo Stefano da un comodo servizio di autobus di linea, mentre se siete in aereo, gli aeroporti più vicini sono quelli di Roma (Fiumicino e Ciampino) e quello di Pisa.

Isola del Giglio: dove alloggiare

Sull’Isola del Giglio si trovano tredici strutture alberghiere, di cui sei a Giglio Porto, cinque a Giglio Campese, una a Cala degli Alberi (se amate la natura e la pace, questo è il posto ideale, perché tutt’attorno a voi non vedrete altro che alberi) e una ad Arenella.

Per quanto riguarda gli standard, si va dalle due stelle de l’Albergo di Giovanni fino ad arrivare alle tre stelle dell’Hotel Saraceno. Sull’Isola non sono presenti alberghi a quattro o a cinque stelle, ma in compenso i prezzi sono molto accessibili e alla portata di tutte le tasche.

Inoltre, e possibile risparmiare con gli appartamenti disponibili sull’isola del Giglio, ideali per le famiglie numerose o per chi ama la tranquillità e il confort di una casa

Isola del Giglio: cosa mangiare e cosa bere

Qual è la specialità de l’Isola del Giglio? A farla da padrona indiscussa è sicuramente la panetteria e la pasticceria, ma se siete alla ricerca di sapori insoliti, non fatevi mancare le salsicce gigliesi oppure l’acqua che sgorga dalla sorgente Acqua Selvaggia, considerata una buona alternativa all’acqua in bottiglia visto che l’acqua corrente non è potabile.

Stranamente, a differenza di molte altre località di mare, sull’Isola del Giglio non sono presenti pescherie oppure mercati del pesce. Tutto il pescato viene venduto direttamente dall’unico peschereccio ai ristoranti e, nel tardo pomeriggio, si può trovare qualcosa anche all'”apetta”  che si trova a Giglio Porto.

Per quanto riguarda invece i vini, il principe delle vigne è sicuramente il vino ansonaco, che se volete provare nella sua versione più genuina, lo si può fare nelle cantine di Giglio Castello.

Isola del Giglio: le attività

Oltre alle spiagge dove ci si può rilassare e a posti spettacolari in cui poter fare le immersioni, l’Isola del Giglio dà la possibilità di partire per un’escursione oppure di visitare alcuni dei paesi più significativi e che si trovano nei dintorni del porto.

Giglio Porto, che è il primo paese che incontrerete non appena arriverete con il traghetto, è caratterizzato da case multicolori ed è l’unico porto che si trova sull’isola. Una curiosità: a differenza di molti porti italiani, le acque sono molto limpide, il che è già strano per un porto che deve conciliare le attività commerciali con il turismo.

Situato a 450 metri sopra il livello del mare si trova invece Giglio Castello, la sede municipale, che è rinchiusa da mura intervallate da tre torri circolari e da sette torri a pianta rettangolare. Ricordatevi che qui non si trovano solo le vie strette e gli edifici medievali, ma anche le cantine in cui si può degustare il vino tipico e altri prodotti meno conosciuti.

Per quanto riguarda invece Giglio Campese, si tratta senza dubbio dell’insediamento turistico più importante dell’isola: ultimo a nascere in ordine cronologico, possiede una delle più belle spiagge sabbiose dell’Isola del Giglio e una baia molto incantevole, incorniciata dal Faraglione e dalla Torre medicea, che vale tutta una fotografia.

Gli amanti della storia non potranno farsi scappare una visita alla Torre di Campese, costruita nel 1700 e che, dopo essere stata usata come presidio per controllare la pesca in secca, venne successivamente utilizzata come postazione per combattere gli attacchi pirateschi. Se invece preferite veleggiare in tutta libertà, sappiate che proprio a causa dei venti provenienti da sud, questo è un vero paradiso per il surf e la vela!

 

Spiagge Portoferraio: ecco quali sono le più belle!

Portoferraio, alla pari di Capoliveri, di Fetovaia e di Marina di Campo, può contare sulla presenza di alcune delle spiagge più belle dell’Isola d’Elba. Tuttavia, anche tra le spiagge di Portoferraio ce ne sono alcune che, per l’acqua cristallina e il fondo di cui sono composte, sono considerate le più belle in assoluto della zona.

Portoferraio, come Capoliveri, Fetovaia e Marina di Campo, può contare sulla presenza di alcune delle spiagge più belle dell’Isola d’Elba, e dove ogni anno si riversano turisti e locali per godersi i raggi del sole oppure per fare il bagno nel mare o per praticare (o perché no, anche imparare) sport acquatici come la canoa, lo snorkeling, le immersioni e tanti altri.

Tra le spiagge di Portoferraio però, come per quelle che abbiamo già visto nelle nostre guide sull’Isola d’Elba, ci sono cinque “miss” che per l’acqua cristallina, il fondo di cui sono composte e l’ambiente in cui si trovano, sono considerate le più belle della zona. Volete scoprire quali sono? Eccole qui!

Spiagge Portoferraio: Spiaggia le Viste

La spiaggia di Le Viste, caratterizzata da un panorama mozzafiato e che sarebbe un peccato non riprendere con la macchina fotografica, si trova tra le fortificazioni medicee e a pochi passi da una villa napoleonica!

Per raggiungere questa spiaggia, bisogna scendere da una discesa lunga 300 metri, ma lo sforzo ne varrà la candela. La spiaggia Le Viste, che si estende su 100 metri, è composta da ghiaia e da sassi levigati ed è attrezzata con diversi servizi, tra i quali si trova anche un ristorante.

Spiagge Portoferraio: Spiaggia le Ghiaie

Lunga 500 metri, questa spiaggia di sabbia bianchissima e molto fine, striata di venature più scure, si trova davanti ai Giardini Pubblici di Portoferraio. Per la sua bellezza, per la sua vicinanza e anche perché molto apprezzata dai locali oltre che dai turisti, questa spiaggia è diventata la spiaggia cittadina per eccellenza.

Situata nei pressi del mare aperto, si tratta di una spiaggia dove l’acqua è particolarmente cristallina grazie ai fondali che non sono sabbiosi e che ne fanno quindi il luogo ideale non solo per praticare lo snorkeling, ma anche per fare immersioni.

La spiaggia Le Ghiaie è molto frequentata, sia durante l’alta sia durante la bassa stagione, e offre molti servizi per grandi e piccini.

Spiagge Portoferraio: Cala dei Frati

Avevamo già parlato della Cala dei Frati nella guida relativa alla spiaggia di Sansone, ma ora la conosceremo più da vicino: si tratta di una piccola caletta di ghiaia bianca, caratterizzata da acque limpidissime e che sembrano risplendere come gemme.

Come la spiaggia di Sansone, la Cala dei Frati non è facilmente accessibile, ma è molto tranquilla anche nei periodi in cui si trovano molti turisti sull’Isola d’Elba. Un’oasi imperdibile per gli amanti del relax e un punto franco anche per coloro che amano le immersioni subacquee e lo snorkeling.

Spiagge Portoferraio: Padulella

La spiaggia della Padulella, anche se non è molto conosciuta dal turismo internazionale, che preferisce mete come la Fetovaia e Marina di Campo, è una delle spiagge della cosiddetta “Costa Bianca” di Portoferraio.

Separata dalla spiaggia limitrofa da una collina di pietra, la spiaggia della Padulella è incorniciata da rocce maestose e a strapiombo, che si riflettono nelle acque cristalline del posto, creando un insieme di luci e di colori davvero molto suggestivo. Per il suo fondo (sabbia fine e bianchissima) e anche per la sua somiglianza con una spiaggia dei Caraibi, la Padulella è molto amata dalle famiglie con bambini e dalle coppie.

Spiagge Portoferraio: Capo Bianco

La spiaggia di Capo Bianco presenta un fondo ghiaioso di colore cangiante e un tratto di costa davvero spettacolare, dove è possibile andare a fare molte passeggiate.

Il mare che si trova nei dintorni è considerato uno dei più belli e dei più puliti dell’Isola d’Elba per via delle sue trasparenze, che lo rendono molto simile ad una piscina.

 

Isola d’Elba: le spiagge di sabbia adatte anche ai bambini

Isola d'Elba: le spiagge di sabbia adatte anche ai bambini
Isola d’Elba: le spiagge di sabbia adatte anche ai bambini

Spiagge di sabbia adatte ai bambini più belle dell’Isola d’Elba

L’Isola d’Elba ha tantissime spiagge, una diversa dall’altra, ma se avete una predilizione in particolare per le spiagge di sabbia oppure vi trovate in viaggio con i bambini, in questo articolo troverete alcune delle spiagge di sabbia più belle e conosciute dell’Isola d’Elba, ideali non solo per prendere il sole ma per passare delle giornate piacevoli in famiglia

Le spiagge di sabbia dell’Isola d’Elba sono sicuramente quelle più apprezzate, sia perché oltre a tratti di spiaggia libera, molte offrono diversi servizi di noleggio, bar e ristoranti, sia perché si trovano nei punti in cui l’acqua del mare è più bassa, e per questo risultano particolarmente adatte per i bambini, che possono fare il bagno e giocare in tutta sicurezza. Molte spiagge di sabbia danno inoltre la possibilità di praticare sport acquatici oppure di approcciare attività come il surf.

Qui sotto trovate alcune delle spiagge di sabbia più belle dell’Isola d’Elba e dove poter fare tanti castelli oppure buche senza correre il rischio di sprofondare!

Isola d’Elba spiagge di sabbia: Barbarossa

La spiaggia Barbarossa, molto frequentata dalle famiglie, si trova nelle vicinanze di Porto Azzurro. Protetta da una baia verdeggiante, la spiaggia è facilmente raggiungibile in macchina.

Isola d’Elba spiagge di sabbia: Biodola

La spiaggia di Biodola si trova in uno dei punti più affascinanti dell’Isola d’Elba, ed è anche molto vicina a Portoferraio. Ci sono inoltre numerosi alberghi e ristoranti che si affacciano sul mare e che la rendono una meta molto ambita, soprattutto dalle famiglie con bambini piccoli.

Isola d’Elba spiagge di sabbia: Cotoncello

Piccola spiaggia di sabbia, Cotoncello è situata nei pressi di una piscina naturale ed immersa nella natura più incontaminata. Ideale per passare un pomeriggio o una mattinata di relax, non dispone di servizi.

Isola d’Elba spiagge di sabbia: Innamorata

La spiaggia dell’innamorata, chiamata così per la sua atmosfera romantica e perché molto amata dalle coppie oltre che dalle famiglie, è una caletta che offre acque cristalline e basse, dove i bambini possono giocare e sguazzare senza il rischio di farsi male, ed è altresì apprezzata dai fotografi per i suggestivi tramonti che offre.

Isola d’Elba spiagge di sabbia: Naregno

Naregno è una piccola spiaggia di sabbia, che si trova tra Porto Azzurro e Capoliveri, e a pochi passi dalla maggior parte delle strutture turistiche.

Isola d’Elba spiagge di sabbia: Pareti

Situata a pochi passi dal centro di Capoliveri, la spiaggia di Pareti è un piccolo angolo di paradiso immerso tra nella macchia mediterranea. Qui si può praticare anche kayak, snorkeling e altri sport acquatici.

Isola d’Elba spiagge di sabbia: Procchio

Anche se il nome in sé fa un po’ ridere, Procchio è una delle quattro spiagge di sabbia più comode dell’Isola d’Elba ed è ampiamente fornita sia di parcheggi d’auto sia di servizi.

Isola d’Elba spiagge di sabbia: Remaiolo

Sebbene sia inaccessibile in auto, la spiaggia di Remaiolo, oltre al fascino selvaggio, offre tranquillità, una distesa di sabbia con la quale è possibile costruire castelli oppure scavare buche profonde e, nelle vicinanze, altre calette selvagge in cui prendere il sole oppure andare a fare una passeggiata.

spiagge elba 8

Isola d’Elba spiagge di sabbia: Straccoligno

La spiaggia di Straccoligno è un’altra spiaggia di sabbia molto comoda, forse persino più di quella di Procchio, che offre diverse possibilità di noleggio, scuole di windsurf, bar e ristoranti, pur rimanendo un luogo incontaminato e dove regna la natura.

Isola d’Elba spiagge di sabbia: Terranera

Spiaggia molto particolare, Terranera prende il suo nome dalla sabbia mescolata all’ematite, da cui prende il colore scuro, e separa il mare dall’omonimo laghetto. Se avete con voi la macchina fotografica, vi consigliamo di fare anche una foto del posto, perché il contrasto tra i colori differenti delle acque del laghetto e del mare è a dir poco stupefacente.

 

La spiaggia di Cavoli – La spiaggia del divertimento

La spiaggia di Cavoli - La spiaggia del divertimento
La spiaggia di Cavoli – La spiaggia del divertimento

La spiaggia di Cavoli, insieme a quella di Marina di Campo, è una delle spiagge più conosciute e frequentate dell’Isola d’Elba. Si tratta di una spiaggia particolarmente adatta ai giovani e a chi ama far festa fino all’alba, perché durante i mesi di luglio e di agosto viene animata da beach party e da discoteche all’aperto

La spiaggia di Cavoli, situata sul versante sud dell’Isola d’Elba, nel comune di Marina di Campo, è una delle spiagge più conosciute e più frequentate dell’Isola d’Elba. Composta principalmente da sabbia granulosa, di quelle che non si appiccicano alla pelle dopo aver fatto una bella nuotata, si trova all’interno di una meravigliosa insenatura ed è circondata dalla tipica vegetazione della macchia mediterranea.

Anche se non ha un record di lunghezza pari a quella di Marina di Campo, la spiaggia di Cavoli presenta un fondo di sabbia granulosa e fine che, unito ad un mare azzurro e cristallino, la rendono simile alle Isole Seychelles. Protetta dalla baia circostante, nelle prime ore della mattina o in quelle del tardo del pomeriggio sulla spiaggia di Cavoli si possono assistere a delle albe o a dei tramonti spettacolari che toccano anche le coste delle isole di Montecristo e di Pianosa, che distano pochi chilometri (ma non vi consigliano di raggiungerle a nuoto, perché sono comunque molto distanti).

Sul lato orientale della spiaggia, verso l’est, si incontra invece la Grotta Azzurra, chiamata in passato anche Grotta del Mare, che si può raggiungere solo in pedalò o con una piccola imbarcazione, contraddistinta da acque azzurro intenso e che ricordano vagamente una gemma preziosa.

La spiaggia di Cavoli: la spiaggia dei giovani e del divertimento

La spiaggia di Cavoli, oltre ad essere frequentata di giorno sia dai turisti sia dai locali, è anche il punto di ritrovo dei giovani e di chi ama il divertimento. Durante l’estate, soprattutto nei mesi di luglio e di agosto, questa magnifica spiaggia diventa la località privilegiata di molti beach party con musica dal vivo, dj e cocktail coloratissimi. Inoltre, se la serata è particolarmente calda, non c’è niente di meglio del tormentone per eccellenza: il bagno di mezzanotte.

La spiaggia di Cavoli: come raggiungerla

La spiaggia di Cavoli è raggiungibile facilmente in macchina sia dal centro di Marina di Campo, sia dai paesi nelle vicinanze, grazie alle numerose indicazioni stradali lungo tutta la parte occidentale dell’Isola d’Elba.

La spiaggia di Cavoli: servizi e attività

La spiaggia di Cavoli è dotata di numerosi servizi, che comprendono diversi bar, un noleggio di imbarcazioni e di pedalò, uno di ombrelloni e di sdraio, un parcheggio auto e vari ristoranti che propongono la tipica cucina elbana.

Oltre alla possibilità di praticare numerosi sport acquatici, sul posto è presente anche una scuola di windsurf.

La spiaggia di Cavoli durante la bassa stagione

Grazie al suo particolare microclima, questa spiaggia è molto apprezzata anche durante il periodo di bassa stagione, pertanto se capitate sull’Isola d’Elba nei mesi in cui non ci sono molti turisti ma volete lo stesso fare un tuffo, non esitate a prendere la macchina e a fare un salto alla spiaggia di Cavoli.

La spiaggia di Cavoli: le spiagge che si trovano nelle vicinanze

La spiaggia di Cavoli costituisce da punto di partenza verso altre spiagge più conosciute e altre distese che, malgrado non siano frequentate dai turisti, sono molto apprezzate dai locali in quanto sono molto tranquille e immerse nella natura più incontaminata.

La spiaggia di Seccheto si trova a meno di un chilometro di distanza, mentre poco più avanti possiamo incontrare la spiaggia di Colle Palombaia, la spiaggia di Fetovaia, quella di Galenzana, quella molto particolare delle Tombe e, non da ultimo, la spiaggia di Marina di Campo, che è quella più lontana (dista quasi 4 chilometri e mezzo da Cavoli).

Spiaggia di Sansone – Come raggiungerla e servizi

Spiaggia di Sansone – Come raggiungerla e servizi

La spiaggia di Sansone si trova sul versante nord dell’Isola d’Elba, che da Capo Bianco si spinge fino Capo Enfola. Nota per la trasparenza dell’acqua, malgrado la vicinanza di un campeggio, questa meraviglia naturale è poco frequentata

Considerata una delle più belle spiagge con ciottoli bianchi, la spiaggia di Sansone, situata nel comune di Portoferraio, si trova a ridosso di una ripida scogliera biancheggiante, un formazione rocciosa tipica del versante nord dell’Isola d’Elba e della zona che si trova tra Capo Bianco e Capo Enfola.

Nonostante si trovi a pochi passi da un campeggio, questa spiaggia è poco frequentata a causa dell’accesso non proprio agevole (e dei 15 minuti di camminata da fare per arrivarci), ma se siete alla ricerca della tranquillità e desiderate un immersione totale nella natura più incontaminata, questa spiaggia è quella che fa per voi.

La spiaggia di Sansone: come raggiungerla

La spiaggia di Sansone si trova a pochi chilometri da Portoferraio. Può essere raggiunta percorrendo la strada che dalla località elbana porta a Viticcio.

Dopo aver percorso circa 4 chilometri in auto, sul lato destro della carreggiata, incontrerete il ristorante Le Tre Colonne. Parcheggiate la vettura (purtroppo non esiste un parcheggio libero, anche se in alcuni punti della strada potrete lasciare l’auto senza il timore di incorrere in una multa) e imboccate la strada a destra che, poco prima del ristorante, scende verso alcune abitazioni.

Poco dopo arriverete davanti ad un cancello, con una pineta sulla destra, e a quel punto dovrete prendere il sentiero sulla sinistra. Se vi sembra troppo difficoltoso, non preoccupatevi: il sentiero è segnalato da un cartello, quindi sarà impossibile sbagliarsi!

La spiaggia di Sansone: la spiaggia della Sorgente

Poco prima della spiaggia di Sansone, incontrerete la spiaggia della Sorgente, anch’essa formata da ciottoli bianchi ma più piccola.

Per arrivare alla spiaggia di Sansone, dovrete prendere un secondo sentiero che risale sopra una collina (sulla sinistra troverete il campeggio) e, una volta sulla cima che separa le due spiagge, dovrete camminare lungo il tratto (leggermente in discesa) che vi porterà alla meta.

La vostra fatica sarà ripagata dalla bellezza del posto e dalla calma che vi si respira. La spiaggia di Sansone è circondata da falesie bianche ed è dominata da un mare azzurro e cristallino.

La spiaggia di Sansone: attività

La spiaggia di Sansone è adatta per tutti coloro che amano la natura selvaggia, il relax o che, anche se solo per un giorno, vogliono prendersi i loro spazi e staccarsi dalla folla.

Sul posto non ci sono stabilimenti o strutture per praticare sport acquatici, ma in compenso c’è l’opportunità di divertirsi con lo snorkeling (fate solo attenzione quando siete immersi nell’acqua, perché la spiaggia di Sansone è anche il punto di passaggio per molte canoe e piccole imbarcazioni).

La spiaggia di Sansone: i servizi

La spiaggia di Sansone, benché piccola (è lunga appena 240 metri), dispone di un servizio di noleggio imbarcazioni e di un noleggio pedalò. Sul posto è possibile trovare anche ombrelloni e sedie a sdraio (anch’essi a noleggio).

Per quanto riguarda i punti di ristoro,  la spiaggia di Sansone comprende uno stabilimento balneare con un piccolo bar, mentre sulla spiaggia della Sorgente, oltre al campeggio, è presente anche un ristorante.

La spiaggia di Sansone: le altre spiagge

Oltre alla spiaggia della Sorgente, nelle vicinanze della spiaggia di Sansone si trova anche la spiaggia di Acquaviva, quella di Viticcio, la spiaggia di Enfola e di Prunini, la spiaggia di Forno (considerata una delle più belle dell’Isola d’Elba), la spiaggia di Sottobomba, la spiaggia di Scaglieri, quella di Biodola e di Procchio.

Altri punti in cui è possibile prendere il sole e fare il bagno, e che si trovano nei dintorni e si possono raggiungere con la macchina, sono Capo Bianco, Padulella, Cala dei Frati, Le Ghiaie e Le Viste.

 

Portoferraio: guida e informazioni turistiche

Portoferraio: guida e informazioni turistiche
Portoferraio: guida e informazioni turistiche

 

Portoferraio è il centro principale dell’Isola d’Elba e si affaccia su un’insenatura molto bella e che si trova lungo la costa nord orientale. Oltre che per le sue spiagge, la città è conosciuta soprattutto per il suo magnifico centro storico, che si sviluppa lungo il versante di una piccola collina

Per la bellezza delle sue spiagge e il fascino del centro storico, Portoferraio è considerata una delle città più incantevoli dell’Isola d’Elba, tanto che non pochi turisti, vedendola la prima volta, la paragonano ad una cartolina.

Se volete conoscere qualcosa di più su questa località oppure state progettando un viaggio in questo piccolo angolo di paradiso, in questo articolo troverete la guida turistica e le informazioni di base per vivere appieno la vostra vacanza a Portoferraio.

Portoferraio: come arrivare

Portoferraio è raggiungibile da Piombino Marittima con il traghetto: il servizio viene effettuato da quattro compagnie e include corse plurigiornaliere.

Per quanto riguarda Piombino Marittima, può essere raggiunta comodamente con il bus, con il treno o con la macchina.

Se siete invece fan sfegatati dell’aereo, Portoferraio è collegata anche a Marina di Campo, dove si trova l’aeroporto elbano di Marina di Campo (l’aeroporto può essere raggiunto dagli aeroporti delle principali città italiane).

Portoferraio: dove pernottare

Essendo la principale città delll’Isola d’Elba, Portoferraio offre una vasta scelta tra bed and breakfast, hotel e alberghi, sia nel centro (attenzione: come in ogni città che si rispetti, qui i prezzi sono più alti, soprattutto durante l’alta stagione) sia nelle vicinanze.

Normalmente una camera in un tre stelle costa tra i 90 e i 100 euro durante i mesi estivi, ma potete trovare anche soluzioni più economiche o più di lusso, a dipendenza ovviamente delle vostre esigenze, dei servizi offerti dalla struttura e della presenza o meno di una spiaggia privata.

Portoferraio: cosa mangiare e quali sono le specialità locali

Trovandosi sul mare, non stupisce che i piatti tipici di Portoferraio siano soprattutto a base di pesce. Tra le specialità locali non possiamo non citare i calamari cotti sulla brace, il caciucco e il baccalà coi ceci.

Portoferraio: cosa vedere

Tra gli argonauti e Napoleone Bonaparte, si può tranquillamente dire che Portoferraio ne abbia viste di tutti i colori. Oltre al centro storico, vi segnaliamo la Villa Napoleonica, una casa museo in cui si possono scoprire molti riferimenti interessanti sulla vita di Napoleone Bonaparte, le fortezze medicee, testimonianze silenziose del dominio dei Medici sull’Isola d’Elba e il Museo Archeologico della Linguella, che si trova nella zona portuale.

Se durante la bassa stagione il centro storico appare molto tranquillo e poco frequentato, durante i mesi estivi cambia completamente volto e diventa uno dei luoghi più frequentati non solo dai locali, ma anche dai turisti, nonché uno dei protagonisti della vita notturna dell’Isola d’Elba. Le strade sono illuminate dalle luci dei panfili che ormeggiano per la notte, mentre nelle stradine si possono ammirare le bancarelle degli artigiani locali e numerosi artisti di strada si esibiscono per la gioia dei bambini e anche dei più grandi.

Portoferraio: le spiagge

Portoferraio ha alcune delle più belle spiagge dell’Isola d’Elba. Ne parleremo più avanti in uno dei prossimi articoli, dove vi mostreremo alcune delle più conosciute, come anche le baie meno affollate e in cui si può fare il bagno oppure prendere il sole.

Portoferraio: vita notturna e cosa fare durante la sera

Portoferraio offre diversi locali in cui andare la sera, soprattutto durante l’estate, ma il più rinomato (e anche quello più vicino) è il Club 64, una discoteca che propone dj set con musica elettronica e house all’interno di un locale del 1964 che si trova in una villa con una spaziosa area esterna (il che non guasta nel caso vogliate andare fuori a prendere un po’ di fresco).

Se vi spostate con una macchina a noleggio o siete arrivati con la vostra vettura a Portoferraio, potete recarvi a Marina di Campo, dove oltre ad uno dei più bei locali (Il Tinello), nei mesi estivi è frequentata da ragazze e ragazzi giovani, che vengono attirati qui dalla vita notturna frenetica e dai numerosi locali.

Mappa Isola d’Elba: ecco dove trovarla

Per avere la mappa dell’Isola d’Elba, non c’è bisogno di recarsi in un’edicola o in un centro turistico ad acquistarne una: se siete in possesso di una buona stampante, o il vostro smartphone vi dà la possibilità di visualizzare i documenti o le pagine internet, navigando nella rete è possibile trovare una mappa dell’Isola d’Elba oppure le mappe e le cartine delle località principali

Se state per partire per la prima volta per l’Isola d’Elba e non avete sottomano una cartina, la prima cosa che vi verrà sarà “Non appena arrivo sul posto, devo comprare una cartina”.

Già, peccato che non solo le cartine possono costare un occhio della testa, ma a meno che non conosciate il posto o non ci siate già stati, cercare un centro turistico sull’Isola d’Elba potrebbe rivelarsi un’impresa non di poco conto.

Come è possibile quindi risolvere il dilemma? In modo molto semplice: su internet, ci sono molti siti, come quello Michelin (il più consultato sia dai viaggiatori sia dagli automobilisti), che offrono la mappa dell’Isola d’Elba in modo gratuito e, in alcuni casi, anche le cartine delle altre zone. Tutte le cartine e le mappe si possono stampare a casa, oppure salvare nei documenti o consultare sul telefono.

Ovviamente i siti che offrono mappe e cartine sull’Isola d’Elba ce ne sono tantissimi, quindi per voi abbiamo deciso di selezionarne tre, che potranno tornarvi utili durante il vostro soggiorno sull’Isola d’Elba e che, in mancanza di una stampante, possono essere consultate anche sullo smartphone.

Mappa Isola d’Elba: Michelin

Sul sito ufficiale della Michelin (www.viamichelin.ch) si può trovare non solo la mappa dell’Isola d’Elba, ma anche le piantine delle città e anche dei dintorni. Inoltre, sulla pagina principale, c’è anche una mappa dell’Isola d’Elba sulla quale si può calcolare l’itinerario da e per l’Isola d’Elba, trovare i principali siti turistici, e i ristoranti.

Oltre alla mappa generica dell’Isola d’Elba, su Via Michelin ci sono anche le cartine di Portoferraio, di Marina di Campo, di Capoliveri, di Porto Azzurro, di Marciana Marina, di Rio nell’Elba, di Marciana e di Rio Marina.

Mappa Isola d’Elba: Google Maps

Sì, sappiamo che qualcuno si metterà a ridere nel leggere Google Maps, ma fidatevi: questo programma, che si può scaricare anche sullo smartphone tramite lo store di Google, non solo offre l’opportunità di visionare la mappa dell’Isola d’Elba in qualsiasi momento, ma vi permetterà anche di far apparire le cartine delle singole località, come Marina del Campo o Capoliveri, e anche quelle dei dintorni.

Ma non è tutto: per chi non lo sapesse, Google Maps funziona non solo come una mappa interattiva, che mostrerà ovunque la vostra posizione e vi dirà dove andare, ma anche come navigatore GPS. Quindi se siete in macchina e vi trovate per la prima volta sull’Isola d’Elba, non dovete nemmeno acquistare apposta un navigatore GPS per il viaggio e in più non rischiate nemmeno di perdervi. Pratico no?

Mappa Isola d’Elba: Geoplan

Un altro sito molto affidabile e dove poter trovare la mappa dell’Isola d’Elba è www.geoplan.it, un sito italiano dove sono disponibili le cartine delle principali località dell’Isola d’Elba e dove c’è anche la possibilità di scaricare la mappa dell’isola e degli altri posti dove volete andare durante il vostro soggiorno, oppure se riscontrate dei problemi, anche contattare il supporto tecnico.

L’applicazione può essere scaricata non solo dall’App Store ma anche da Google Play. Oltre alle cartine, ai monumenti principali e allo stradario, nel sito ci sono anche i biglietti da visita di diversi inserzionisti dell’Isola d’Elba, e accanto ad architetti, avvocati e via discorrendo, ci sono anche i numeri dei camping, dei ristoranti, degli appartamenti per le vacanze e di tanti altri servizi che vi torneranno molto utili durante la vostra vacanza.

[su_gmap address=”Isola d’elba”]

Le 23 spiagge di Capoliveri isola d’Elba

spiagge di Capoliveri
spiagge di Capoliveri

Arse dal sole e sfiorate da acque cristalline oppure di un blu profondo, le spiagge di Capoliveri sono ben ventitré e sono protette da una profumata e variopinta vegetazione di tipo mediterraneo che contrasta le salsedine e i venti

Capoliveri si differenzia dalle altre località dell’Isola d’Elba per la presenza di numerose spiagge, che vengono incontro sia agli amanti della tintarella integrale, sia alle famiglie, ai gruppi di amici o ai single che preferiscono i viaggi in solitaria.

Le spiagge di Capoliveri sono ben ventitrè: alcune di esse presentano un ambiente molto selvaggio, e per questo non sono molto apprezzate dai turisti (l’ideale se cercate la pace e la beatitudine senza il timore di calpestare qualcuno!), mentre altre offrono molti servizi, ma per contro nei mesi estivi sono molto affollate. Vediamo quali sono le più belle tra queste e dove si trovano.

Le spiagge di Capoliveri: la spiaggia di Fonza

Poco frequentata e fuori mano, la spiaggia di Fonza non offre servizi, ma dall’altra parte offre molte minispiagge che si possono raggiungere dal mare. Inoltre, gli amanti della tranquillità troveranno il loro paradiso, perché non solo è quasi sempre deserta, ma è anche molto appartata e suggestiva.

La spiaggia di Fonza si trova poco distante dallo scoglio della Triglia, uno dei punti di riferimento per eccellenza per le immersioni sull’Isola d’Elba.

Le spiagge di Capoliveri: la spiaggia di Laconella

Spiaggia di sabbia fine, non molto grande, riparata all’interno del golfo di Lacona, non offre servizi, ma i dintorni sono molto interessanti ed è il luogo ideale in cui trascorrere le giornate quando il caldo impazza.

Le spiagge di Capoliveri: la spiaggia di Lacona

A differenza della sorella minore, la spiaggia di Lacona è la seconda spiaggia più lunga dell’isola ed è l’unica, insieme alla spiaggia di Marina di Campo, a superare il chilometro.

Molto conosciuta e affollata dai turisti, offre tutti i servizi. In alcuni tratti è presente un retroterra dunale che, per il suo valore naturalistico, è stato inserito nei confini del Parco Nazionale per preservarlo dalla forte pressione edilizia che è presente in questa località.

Le spiagge di Capoliveri: la spiaggia di Margidore

La spiaggia di Margidore offre meno servizi rispetto alla spiaggia di Lacona, ma è molto particolare per via della presenza di ghiaia scura ed è anche poco frequentata. L’angolo occidentale, che è il più riparato dai venti che soffiano, accoglie un piccolo porto attrezzato per la nautica da diporto e le piccole imbarcazioni.

Le spiagge di Capoliveri: la spiaggia di Acquarilli

Per i suoi bei fondali e i faraglioni, oltre che per l’acqua cristallina, la spiaggia di Acquarilli è il posto ideale dove praticare lo snorkeling e ammirare la fauna marina tipica. Poco frequentata a causa dell’assenza di tutti i servizi, è esposta solo ai venti meridionali.

Le spiagge di Capoliveri: la spiaggia di Norsi

La spiaggia di Norsi si distingue anch’essa per la ghiaia scura e il mare cristallino. Poco frequentata, offre soltanto i servizi basilari, ma possiede una particolarità: è circondata da scogliere in cui si aprono grotte marine. Un’altra caratteristica di questa cala è che la stessa si arcua verso il mare anziché verso la costa come le altre spiagge.

Le spiagge di Capoliveri: la spiaggia di Lido

La spiaggia di Lido presenta un fondo sabbioso ed è anche abbastanza riparata, dato che si ritrova in uno dei punti più profondi del Golfo Stella. Si tratta di una delle spiagge più conosciute e più frequentate di Capoliveri.

Offre tutti i servizi e, oltre la scogliera sud, si trova un’altra piccola spiaggia, frequentata soprattutto dagli ospiti del camping omonimo.

Le spiagge di Capoliveri: la spiaggia di Zuccale

Separata in due da una franata di grosse ghiaie, la spiaggia di Zuccale ha un fondo sabbioso e si trova all’interno di una piccola baia. Abbastanza frequentata, offre qualche servizio.